MANOVRA, CONFCOOPERATIVE LAVORO E SERVIZI: RIVISTO ART.10 MA ANCORA CRITICITA

print

«Aver approvato un emendamento che non penalizza imprese e lavoratori sia di buon auspicio per modificare legge stabilità su altri articoli che rischiano di produrre gravi criticità che a questo Governo sembrano essere oggi di difficile comprensione e mi riferisco all’internalizzazione dei servizi di pulizia». Lo dice Massimo Stronati, presidente di Confcooperative Lavoro e Servizi commentando positivamente le modifiche sull’art. 10 del DL Crescita. «C’era infatti un serio rischio di creare una distorsione del mercato tra piccoli e grandi soggetti. Su questi aspetti – aggiunge Stronati – era stato avviato un procedimento presso la Commissione Europea, dopo che l’Autorità Garante della Concorrenza e del mercato aveva evidenziato come le modifiche introdotte dal decreto crescita rischiavano di creare restrizioni alla concorrenza e di danneggiare le piccole e medie imprese, favorendo solo gli operatori economici di grandi dimensioni».