MIPAAF, MANZATO E PESCE SOTTOSEGRETARI. FIORENTINO CAPO DI GABINETTO. ECCO CHI SONO

Oggi si chiude partita Sottosegretari Mipaaf: da quanto apprende AGRICOLAE Franco Manzato sarà sottosegretario in quota Lega mentre Alessandra Pesce sarà il sottosegretario in quota M5S. E Luigi Fiorentino - dopo un primo turno in cui sembrava essere in ballottaggio anche Raffaele Boriello, Ismea, - sarà il capo di gabinetto.

CHI E' FRANCO MANZATO:

Franco Manzato (Lega) è nato a Oderzo, in provincia di Treviso, il 19 maggio del 1966.<< laureato in Filosofia all’Università di Ca’ Foscari di Venezia. Dal 1987 al 2000 lavora come dipendente di un’azienda commerciale. Nel 2000 viene eletto per la prima volta in Consiglio Regionale nelle liste della Lega Nord. Viene riconfermato consigliere nelle elezioni del 2005.

Dal 2002 al 2008 è capogruppo consiliare della Lega Nord. Nel giugno 2008 è nominato Vicepresidente della Giunta Regionale del Veneto con deleghe all’agricoltura e al turismo. E’ stato rieletto consigliere regionale nelle consultazioni elettorali del 28/29 marzo 2010 nel gruppo Liga veneta – Lega Nord.

CHI È ALESSANDRA PESCEDirigente di ricerca presso il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria (CREA). Ha un dottorato di ricerca in Agricoltura Istituzioni e Ambiente per lo Sviluppo Economico e si è sempre occupata di ricerche nel campo economico agrario. Nel 2006-2009 è stata responsabile del settore di ricerca sullo sviluppo rurale e dal 2009 al giugno 2014 è stata responsabile del settore ricerche macro-economiche e congiunturali. Da luglio 2014 fa parte della Segreteria tecnica del Vice Ministro Andrea Olivero. È autrice di oltre un centinaio di pubblicazioni scientifiche e ha curato diverse edizioni del Rapporto sullo Stato dell’Agricoltura, uno strumento di analisi e riflessione sull’andamento dell’agro-alimentare in Italia.

Si è occupata dell’applicazione delle politiche di sviluppo rurale e di sostegno al settore agricolo, con analisi di impatto e di verifica dei risultati. I suoi lavori sono stati presentati su tavoli internazionali. È autrice di oltre un centinaio di pubblicazioni scientifiche e ha curato e presentato il Rapporto sullo Stato dell’Agricoltura, uno strumento di analisi e riflessione sull’andamento dell’agro-alimentare in Italia.

CHI E' LUIGI FIORENTINO

Luigi Fiorentino (1959) si è laureato in giurisprudenza (110 e lode/110) ed ha conseguito il Diploma di perfezionamento in Diritto Amministrativo e Scienza dell’Amministrazione (90/90) presso l’Università degli Studi di Napoli.

E’ Vice Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nominato con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 agosto 2015.

E’ Capo di Gabinetto per gli Affari Regionali e le Autonomie dal 30 gennaio 2015 all’assunzione dell’incarico di Vice Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Incarichi istituzionali precedenti:

– Capo di Gabinetto del Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Dott.ssa Maria Carmela Lanzetta, dal 4 marzo 2014 al 30 gennaio 2015;

– Capo di Gabinetto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca On. Prof. Maria Chiara Carrozza dal 29 Aprile 2013 al 21 febbraio 2014;

– Capo di Gabinetto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Prof. Francesco Profumo dal 7 dicembre 2011 al 28 aprile 2013;

– Segretario Generale dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato dal 1° agosto 2007 al 6 dicembre 2011;

– Capo di Gabinetto dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato dal 10 marzo 2005 al 31 luglio 2007;

– Capo del Dipartimento per le risorse umane e strumentali presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 15 giugno 2004 al 9 marzo 2005 e dal 1° ottobre 2002 al 14 giugno 2004 Capo del Dipartimento per le risorse strumentali; dal 1° giugno al 14 giugno 2004 anche reggente del Dipartimento per le risorse umane e l’organizzazione;

– Direttore del Servizio centrale per gli affari generali, la qualità dei processi e dell’organizzazione del Ministero dell’economia e delle finanze dal 5 novembre 1998 al 30 settembre 2002. In tale veste ha promosso l’adozione di un sistema integrato di gestione dei servizi e della manutenzione (c.d. “global service”) per l’edificio demaniale di via XX Settembre a Roma. Ha fatto parte del gruppo di start-up Consip – Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica;

– Vice Capo di Gabinetto dei Ministri del tesoro, del bilancio e della programmazione economica Ciampi e Amato dal 20 dicembre 1998 al 25 aprile 2000;

– Provveditore generale dello Stato dal 1° agosto 2000 fino all’entrata in vigore del Decreto del Presidente della Repubblica del 22 marzo 2001, che ha soppresso il Servizio Centrale del Provveditorato generale dello Stato e ha disposto l’assorbimento delle relative competenze da parte del Servizio Centrale per gli affari generali e la qualità dei processi e dell’organizzazione.

Dal 1985 al 2006 ha svolto attività universitaria presso la cattedra di Diritto Amministrativo dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (Prof. S. Cassese). Dal 1997 ha ricoperto l’incarico di Professore a contratto presso diversi Atenei: Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e “Roma TRE”, Università degli Studi di Napoli “Suor Orsola Benincasa”. Ha insegnato “Metodi e modelli per l’organizzazione e la gestione delle Pubbliche Amministrazioni” presso la Facoltà di Ingegneria Gestionale dell’Università “Tor Vergata” e “Istituzioni di diritto pubblico” e “Diritto pubblico dell’economia” nell’ambito del corso ufficiale di “Economia e gestione aziendale” presso l’Università Europea di Roma. E’ docente e membro del Consiglio Direttivo del Master di II livello in “Diritto Amministrativo e Scienze dell’Amministrazione” – nonché responsabile del modulo “I contratti” – organizzato dall’Università “Roma TRE”. Dall’anno accademico 2012/2013 insegna “Metodi e modelli per l’organizzazione e la gestione delle pubbliche amministrazioni” presso la LUISS Guido Carli nell’ambito del Master Management e politiche delle amministrazioni pubbliche. E’ stato (1° novembre – 23 dicembre 2003) Jemolo Fellow presso il Nuffield College di Oxford dove ha svolto ricerche sulla riforma amministrativa in Inghilterra dalla Thatcher a Blair e sui principi del financial management. Coordina l’Osservatorio sulle esternalizzazioni dell’Istituto di Ricerche sulla Pubblica Amministrazione – IRPA. E’ Componente del Comitato di Indirizzo del FORMEZ PA. E’ Vice Presidente del Centro di Ricerca “Guido Dorso”.

Ha partecipato a vari convegni e conferenze, in Italia e all’estero. Dal 1985 svolge attività di ricerca.

Ha scritto su varie tematiche di diritto amministrativo e collabora con riviste specializzate, tra le quali il Giornale di Diritto Amministrativo e la Rivista trimestrale di Diritto Pubblico. Ha pubblicato, con S. Cassese e A. Sandulli, Casi e materiali di diritto amministrativo, Bologna, il Mulino, 2001. Ha partecipato al “Trattato di Diritto Amministrativo”, Giuffrè, 2000 e 2003, con la voce “Debito pubblico” e al “Trattato dei contratti”, con “Attività contrattuale e vincoli di finanza pubblica”, in “I contratti con la Pubblica Amministrazione”, Utet, 2007, t. I, 241 ss.

Tra le pubblicazioni più recenti: “Il decreto legge “crescita 2.0”: un provvedimento ad efficacia differita”, in Giornale di diritto amministrativo, n. 3/2013. “Le spese di funzionamento delle pubbliche amministrazioni – La legge di stabilità per il 2013”, in Giornale di diritto amministrativo, n. 4/2013. Editoriale “Proposte per una migliore amministrazione”, in Giornale di diritto amministrativo, n. 6/2013. “I corpi tecnici nelle amministrazioni: problemi attuali”, in Rivista Trimestrale di Diritto Pubblico, n. 2, 2013, 479. “Innovare la contabilità per rinnovare la gestione”, in Riforma del bilancio e della pubblica amministrazione, Seminario Camera dei Deputati – Roma – 27 giugno 2014. “Il ruolo strategico dell’area vasta nella riforma dei poteri locali” in Rivista Giuridica del Mezzogiorno –Trimestrale SVIMEZ, Il Mulino, n. 4/2014. “L’attuazione della legge di riordino delle province”, in Giornale di diritto amministrativo, n. 2/2015

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES