MIPAAF, MANZATO: STRATEGIA LUNGO TERMINE FILIERA PER FILIERA PER ARRIVARE PRONTI A PROGRAMMAZIONE 2020. RISOLVERE RITARDI IN TEMPI RAPIDISSIMI

Due i livelli sui quali si svolgerà l’azione del ministero delle Politiche agricole: risolvere i problemi immediati legati ai ritardi come il Fermo Pesca e l’ocm promozione vino e mettere a punto una strategia di lungo termine che consenta di arrivare pronti alla nuova programmazione del 2020. Filiera per filiera, sciogliendo i nodi strutturali.

“L’azione si svolgerà probabilmente su due livelli”, spiega ad AGRICOLAE il sottosegretario Mipaaf Franco Manzato: “il primo è strategico. Il ministro Centinaio si è già mosso in ambito comunitario al fine lavorare sul pacchetto Pac soprattutto dal punto di vista finanziario per non lasciare che il bilancio Ue tagli le risorse al comparto agricolo. Azione questa da cui dipenderà a una serie di interventi per la nuova programmazione filiera per filiera”. La Pac, prosegue, “avrà un ruolo forte sia per quanto riguarda il primo e il secondo pilastro sia a livello nazionale che regionale”. Il secondo livello interessa invece l’esigenza “di recuperare in tempi rapidissimi i ritardi accumulati rispetto ad alcune problematiche come il Fermo Pesca e l’Ocm vino. Ci muoveremo in tal senso con la massima rapidità”.

Manzato spiega che quella del Mipaaf “sarà una visione strategica a lungo termine che dovrà comprendere i vari comparti agricoli analizzando le singole filiere al fine di arrivare al 2020 in grado affrontare la nuova programmazione. L’idea è quella di avere un quadro generale sulle problematiche di mercato e organizzative per una maggiore competitività e redditività. Mettendo fine ai problemi strutturali prima del 2020 con modifiche di legge e strumenti finanziari”.

Per quanto riguarda gli accordi internazionali “il ministro si è già mosso prontamente in tal senso. L’Italia sarà protagonista e non subirà più norme o accordi che possano ledere la politica agricola italiana”.

Uno dei temi di riferimento che guiderà l’azione del Mipaaf sarà quello – spiega ancora il sottosegretario - della redditività delle imprese. “Punto di riferimento dell’azione di governo ed elemento importante perché si traduce nella capacità delle aziende di investire nelle crescita delle stesse, in innovazione, occupazione e penetrazione dei nuovi mercati”. Altro tema “è sicuramente l’esigenza di comprendere esattamente le problematiche che da cui dipende il mancato investimento o l’efficacia degli investimenti nel Sud Italia puntando a una valorizzazione del territorio. Non possiamo permettere che risorse comunitarie non vengano spese e tornino a Bruxelles per essere riassegnate a Paesi che saranno nostri competitor. E i giovani in questo – conclude - avranno un ruolo importantissimo”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

GIANPAOLO VALLARDI: ALZARE REDDITO AGRICOLTORI E FERMARE IMPORT. UE RICONOSCA ECCELLENZE ITALIANE
04/10/2018

GIANPAOLO VALLARDI: ALZARE REDDITO AGRICOLTORI E FERMARE IMPORT. UE RICONOSCA ECCELLENZE ITALIANEIL PRESIDENTE DELLA COMAGRI SENATO, MADE IN iTALY? IN EUROPA NON SI TRATTA DI CONCORRENZA SLEALE MA DI COMPETIZIONE LEALE

“In questi primi mesi abbiamo cercato di capire pur affrontando temi che sicuramente erano già pregnanti per i fabbisogni agricoli. L’obiettivo condiviso da tutti i senatori è quello di portare avanti delle azioni per alzare il reddito agricolo che, in Italia, non eccelle”. Il presidente della Commissione Agricoltura del Senato […]

CETA, BALDRIGHI: UNICO BALUARDO ITALIANO CONTRO ITALIAN SOUNDING
16/07/2018

CETA, BALDRIGHI: UNICO BALUARDO ITALIANO CONTRO ITALIAN SOUNDINGQUOTE FORMAGGIO MADE IN ITALY PASSANO DA 11MILA A 29MILA

“Le quote di importazione di formaggio italiano in Canada senza dazio passano da 11 mila a 29mila tonnellate in cinque anni. Questo è l’unico dato che conta. Così ad AGRICOLAE il presidente dell’Associazione nazionale Consorzi indicazioni geografiche vigilata dal Mipaaf, Aicig, nonché presidente del Consorzio del Grana Padano Cesare Baldrighi […]

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi