MOZIONE SUI CEREALI DISCUSSA ALLA CAMERA. IL RELATORE PIGNATONE (M5S): SIAMO CHIAMATI A SOSTENERE IL SETTORE CEREALICOLO

E' stata discussa alla Camera la mozione che si rivolge al settore agricolo, in particolare quello dei cereali. “Sono molte le criticità che bisogna risolvere, - afferma il relatore della mozione, il deputato del Movimento 5 Stelle Dedalo Pignatone, componente della commissione Agricoltura, durante la discussione generale di ieri pomeriggio,  - soprattutto nel settore del grano duro: l’innovazione che stenta ad avviarsi, l'obsolescenza del sistema degli impianti di stoccaggio, le dimensioni limitate dei produttori, la necessità di ottimizzare il prodotto e valorizzarlo”.

“Il comparto è in grande sofferenza, - continua Pignatone - una sofferenza che inizia diversi anni fa, a cui la politica in parte e l’Unione Europea sono rimaste sorde e a cui adesso veniamo incontro. Guardando alla Sicilia, è paradossale che proprio nella mia regione, considerata granaio d’Italia, siano frequenti gli scarichi delle navi con a bordo il grano proveniente dall’estero. Secondo i dati ISTAT, la Sicilia ha circa 280 mila ettari coltivati a grano duro, con quasi 8 milioni di quintali, la seconda regione in Italia per estensione e produzione”.

“Attraverso la mozione – spiega il parlamentare – prevediamo un insieme di azioni indispensabili e interventi volti a tutelare il reddito dei produttori e a migliorare la qualità tecnologica del prodotto. Nel dettaglio: una revisione del Piano cerealicolo nazionale e una nuova dotazione finanziaria; miriamo a valorizzare il made in Italy, apprezzato a livello globale; allo stesso tempo favoriamo il dialogo tra imprese, miriamo alla qualità ottenuta, e provvediamo ad istituire un Tavolo di lavoro per creare, in modo condiviso, soluzioni idonee a migliorare l'equilibrio di mercato e la trasparenza nella rilevazione e formazione di prezzi. Inoltre, riteniamo necessario fondere innovazione e tradizione e per questo motivo chiediamo un impegno del Governo nel fornire sostegno alla ricerca, ma allo stesso tempo nel valorizzare la tradizione con i grani antichi”.

“Oggi, - conclude il deputato Pignatone - siamo chiamati a sostenere il settore cerealicolo, tra i settori più antichi della produzione umana, il nostro dovere è quello di stare vicino a imprese e lavoratori. Dobbiamo dialogare anche con l'industria di trasformazione, che non deve essere vista come antagonista bensì come un tassello fondamentale per la valorizzazione del prodotto e dell’intera filiera. Compito della politica è quello di rivolgersi ai cittadini, alle aziende, ai lavoratori, all’economia, alla cultura e tradizioni, e con questa mozione vogliamo lanciare un segnale forte: costruiamo insieme, non siamo sordi alle esigenze di chi quotidianamente lotta per portare avanti questo difficile settore”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi