OCM VINO, MIPAAF FUORI TEMPO MASSIMO PER CORREGGERE DECRETO MARTINA. E PREDISPONE CIRCOLARE CORRETTIVA. MA NON BASTA

Ancora guai sull’Ocm vino, lo strumento finanziario per promuovere il vino italiano all’estero. Il decreto Martina – che come anticipato da AGRICOLAE deve essere modificato per un’incongruenza sui tempi – non può essere modificato, perché ci vorrebbe troppo tempo. E ora si cerca un escamotage. La riunione della Commissione Politiche agricole (Cpa) della Conferenza delle Regioni dell’altro ieri si è conclusa – da quanto apprende AGRICOLAE - con una posizione unitaria e con l'impegno da parte del Mipaaf di corrispondere alle istanze regionali attraverso la modifica dell' allegato e al cosiddetto "decreto direttoriale" relativamente ai punteggi da attribuire ai progetti multi regionali. Ma non solo: stante l’impossibilità di modificare in tempi compatibili il decreto"Martina", è stato chiesto di predisporre una circolare/nota interpretativa che corregga la distorsione presente nel decreto e ribadita nella riunione relativamente alla data di avvio dell’attività promozionale che, ad oggi è fissata dallo stesso nel 16/10/2018, vanificando il senso e l'utilità deI bandi in via di emanazione.

Oggi – sempre da quanto si apprende - sarebbe arrivato il primo pezzo della circolare, con un contenuto che sembra essere coerente con gli auspici regionali. Ma non è sufficiente: dato che se non corretto l’aspetto temporale, viene pregiudicata l'operatività stessa dell'intera misura.

L'attuale decreto Abate all'articolo 8 riguardante i termini di valutazione dei progetti al paragrafo 1 lettera c) fissa al 20 febbraio 2018 il termine entro il quale l'AGEA stipula i contratti con i beneficiari. Tuttavia l'articolo 5, comma 3 del decreto Martina prevede che '' le attività sono effettuate a decorrere dal primo giorno utile dell'esercizio finanziario comunitario di pertinenza successivo al giorno di stipula del contratto''. Operando attualmente nell'esercizio finanziario comunitario 2017/2018 ciò vuole dire che se non interviene un urgente modifica del decreto Martina i programmi che verranno proposti in adesione del decreto Abate decorreranno dal 16 ottobre 2018 (primo giorno del l'esercizio finanziario comunitario successivo...).

Senza la correzione dell’aspetto temporale, sempre da quanto apprende AGRICOLAE – le regioni sono pronte ad esprimere parere negativo non potendo operare in modo proficuo ed entro i termini di legge nonostante diverse regioni abbiano già emanato i propri bandi.

Per saperne di più:

Pubblicato il 04/10/2017

OCM VINO, A RISCHIO AVVIO PROGRAMMI PROMOZIONE 2017/2018 SE NON INTERVIENE MODIFICA DEL DECRETO MARTINA. ECCO PERCHE

Pubblicato il 11/10/2017

OCM VINO, DECRETO MIPAAF DA MODIFICARE MA E.ROMAGNA HA GIA EMANATO DECRETO REGIONALE. FAVA CHIEDE INCONTRO CON REGIONI E MINISTRO. E’ CAOS. REGIONI IN ALLARME

 

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

OCM VINO, CONSIGLIO DI STATO SMENTISCE IL TAR E AFFOSSA DECRETO MARTINA. E MIPAAFT PAGA ERRORI FATTI IN PRECEDENZA
06/02/2019

OCM VINO, CONSIGLIO DI STATO SMENTISCE IL TAR E AFFOSSA DECRETO MARTINA. E MIPAAFT PAGA ERRORI FATTI IN PRECEDENZAERA TUTTO PREVISTO, LO AVEVA DETTO ANCHE BRUXELLES

Arrivano al pettine i nodi creati nella scorsa legislatura dal ministero delle Politiche agricole. E ora tocca pagare i conti. Il Consiglio di Stato accoglie il ricorso di CAvit contro Agea e il Mipaaft. Un ‘pacchetto’ da circa 4 milioni di euro che ora potrebbe andare sulle spalle del ministero […]

DL SEMPLIFICAZIONE, EMENDAMENTO AL SENATO AZZERA BANDO DI GARA VINTO DA LEONARDO ALLA META DEL PREZZO. CON UN COSTO DI 40 MLN DI EURO L’ANNO
22/01/2019

DL SEMPLIFICAZIONE, EMENDAMENTO AL SENATO AZZERA BANDO DI GARA VINTO DA LEONARDO ALLA META DEL PREZZO. CON UN COSTO DI 40 MLN DI EURO L’ANNOTUTTO NASCE DA UNA LETTERA DELL'ANAC IN CUI VENGONO SOLLEVATE PERPLESSITA SULLA PRESENZA DI ALCUNE IMPRESE CONCORRENTI GIA PRESENTI NELLA COMPAGINE PRIVATA SIN

Non finisce mai la storia Sian. E, a bando fatto, vinto e ‘comprovato’ dalla stessa Consip, tutto viene rimesso in discussione. Con una perdita di denaro di circa 40 milioni di euro l’anno. Con un emendamento presentato al Ddl Semplificazione in discussione al Senato che azzera tutto. Questo nonostante il […]

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi