OCM VINO PROMOZIONE, PUBBLICATO NUOVO DECRETO DIRETTORIALE, ECCOLO: IMPRENDITORI HANNO 11 GIORNI DI TEMPO. E NON SEMPLIFICANON CI SARA TEMPO PER DISPORRE RISORSE SUPPLEMENTARI DISTILLAZIONE

Pubblicato il decreto dirigenziale Mipaaf sull'Ocm vino promozione. A seguito della pubblicazione lo scorso 2 luglio del decreto n. 6986 a firma del Ministro Bellanova che ha introdotto le modifiche al DM 3893/2019,  a firma di Giammarco Centinaio, stamane è stato pubblicato l’atteso  decreto n. 0038798 del 08/07/2020 a firma della dirigente di settore del Ministero Isabella Verardi che introduce significative novità per il sostegno della promozione dei prodotti vinicoli italiani nel mondo in periodo di emergenza COVID-19.

L’atteso provvedimento che nelle aspettative dell’amministrazione e degli operatori dovrebbe aiutare le imprese italiane nella realizzazione dei programmi di promozione sui Paesi comunitari 2020 recepisce le richieste della filiera vinicola e introduce le seguenti novità:

 

·         Possibilità per gli operatori di operare due varianti significative (definite “straordinarie”) dei programmi approvati in epoca ante COVID-19. Una prima variante riguardante la possibilità di formulare una rimodulazione con riduzione della spesa progettuale già approvata (da presentare entro e non oltre il 20 luglio p.v.) e una seconda di rimodulazione delle spese tra  i paesi target previsti dai programmi approvati (a budget invariato o ridotto) da presentare entro e non oltre il 15 dicembre p.v. e con spese riconosciute a decorrere dalla data di presentazione delle istanze;

 

·         Possibilità per gli operatori di richiedere, nel corso di realizzazione dei programmi, fino a un massimo di 5 varianti in presenza di esigenze di scostamento delle spese approvate in misura pari o superiore al 20% (entro detto parametro gli scostamenti non necessitano di variazioni). Da presentare al più tardi entro il 31 gennaio 2021 ovvero entro due mesi dal termine ultimo di realizzazione dei programmi in corso che con il richiamato decreto n. 6986 e stato differito al 31 marzo 2021;

 

·         Introduzione di nuove attività che si sono sviluppate in epoca pandemica rappresentate da attività di comunicazione e di promozione svolte attraverso la rete internet o di digital marketing che gli operatori potranno prevedere nella formulazione della richiesta di “variante straordinaria” da presentare entro e non oltre il prossimo 15 dicembre;

 

·         Riconoscimento delle spese già sostenute in periodo di emergenza COVID-19 per le quali gli operatori saranno in grado di attestare e dimostrare che non sia stato ricevuto un risarcimento in alcuna forma;

 

·         Modifica dei parametri di spesa progettuale relativa alle seguenti voci che si ritengono fondamentali per il presidio dei mercati target con l’attivazione dei cd “Brand Ambassador” delle diverse aziende che già sono operativi, in quanto residenti, sui diversi mercati target, in un momento in cui per evidenti motivi di emergenza non è possibile sviluppare attività a forte “caratterizzazione sociale” :

 

·         voce di costo EXPERTISE, di cui ai codici A1 e C1 riportati nell’allegato M al decreto direttoriale n. 38781 del 30 maggio 2019 che dall’originario 5% potranno essere elevate al massimo al 20% dell’importo totale dell’azione di riferimento (macro azione A o C);

·         voce di costo PUBBLICHE RELAZIONI, di cui ai codici A6, B5 e C6 riportati nell’allegato M al decreto direttoriale n. 38781 del 30 maggio 2019 che dall’originario 5% potranno essere elevate al massimo al 20% dell’importo totale dell’azione di riferimento (macro azione A, B o C);

 

In ogni caso, dall’esame del nuovo provvedimento non si possono non evidenziare le consuete anomalie della nostra burocrazia che ha atteso 4 mesi dal primo DPCM che decretava lo “stato di emergenza” per emanare provvedimenti fondamentali per il sostegno delle esportazioni del vino italiano nel mondo. In una situazione nella quale non si comprende come gli operatori potranno operare nella eventuale (e pressoché certa) richiesta delle due “varianti straordinarie” visto che gli stessi dovranno fare riferimento e dare riscontro alle stesse nei termini e modalità che verranno previste dai diversi, attesi, provvedimenti che verranno emanati dalle diverse amministrazioni regionali, laddove la prima opzione di variante potrà essere esercitata entro il prossimo 20 luglio (ovvero entro 10 giorni a fare data da oggi).

Il tutto, nel contesto di una macchinosa modulistica che è stata prevista per formulare dette richieste che appare come una contraddizione alla semplificazione.

Questo si traduce nell'impossibilità per il ministero di censire eventuali economie rinvenienti dai fondi per la promozione da destinare alle altre misure complementari, in primis la distillazione.

AGRICOLAE pubblica qui di seguito i documenti:

OCM VINO PROMOZIONE

All_A_Richiesta_variante_ribasso

All_B_Richiesta_variazione_straordinaria

All_C_Richiesta_variante_art._15__c._1__

min_480_D.M.-2020DEROGAD.M.3893-19_3.6.2020Rev.GAB(002)

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

VINO, SCADUTI TERMINI DOMANDE DISTILLAZIONE: UTILIZZATI 14 DEI 50 MLN STORNATI ALLA PROMOZIONE OCM
30/07/2020

VINO, SCADUTI TERMINI DOMANDE DISTILLAZIONE: UTILIZZATI 14 DEI 50 MLN STORNATI ALLA PROMOZIONE OCMORA REGIONI DOVRANNO SPENDERE TUTTO ENTRO IL 15 OTTOBRE

Poche risorse utilizzate per la distillazione, la misura su cui ci si era battuti in sede di Conferenza Stato Regioni per trovare la quadra da parte di tutti. Da quanto apprende AGRICOLAE infatti su 50 milioni sottratti alla promozione deputati a sostenere la concorrenza dei vini italiani nel mondo, equivalgono […]



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.<br/>This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.<br/> Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi