ODG, GADDA IV CAMERA, SU PROMOZIONE E MODIFICA DISCIPLINA ATTIVITÀ AGROTURISTICHE

image_pdfimage_print

Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02325-AR/143

presentato da

GADDA Maria Chiara

testo di

Mercoledì 19 febbraio 2020, seduta n. 307

La Camera,

premesso che:

l'articolo 10 del provvedimento reca un complesso di proroghe nelle materie di competenza del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali;

l'articolo 41 reca inoltre disposizioni di tutela del made in Italy agroalimentare;

la legge 20 febbraio 2006, n. 96, reca un'organica disciplina delle attività agrituristiche ed in particolare si prevede all'articolo 2, comma 2, che gli addetti delle strutture agrituristiche sono da considerarsi lavoratori agricoli ai fini della vigente disciplina previdenziale, assicurativa e fiscale;

si determina conseguentemente una lacuna normativa relativamente alla definizione del rapporto di lavoro in relazione al rapporto di connessione tra attività agrituristica e attività propriamente agricole;

si ravvisa inoltre il fatto che le strutture agrituristiche garantiscono un grande strumento di occupazione e crescita economica, strettamente connesso con le attività agricole e turistiche, in particolar modo per i territori montani e nelle aree interne del Paese, di cui alla recente mozione approvata all'unanimità proprio in quest'Aula, in data 28 gennaio 2020;

tali strutture necessiterebbero quindi di strumenti di semplificazione ed incentivi volti a sostenerne l'attività,

impegna il Governo:

a valutare l'opportunità, con futuri provvedimenti normativi, di modificare la disciplina in tema di attività agrituristica nel senso di specificare che le prestazioni lavorative ivi svolte siano da considerarsi agricole anche ai fini della valutazione del rapporto di connessione, oltre che per la disciplina previdenziale, assicurativa e fiscale. Inoltre, a prevedere che tale rapporto di connessione tra attività agrituristica e attività propriamente agricole non sia condizionato dal tempo di lavoro destinato a queste ultime;

a valutare l'opportunità di supportare le attività agrituristiche mediante riduzioni fiscali, tra cui a titolo esemplificativo specifiche riduzioni della TARI, nonché disposizioni normative di semplificazione, a titolo esemplificativo prevedendo una deroga per i piccoli agriturismi – singole unità abitative e meno di 25 posti letto – rispetto all'obbligo di dotarsi di impianti di tipo centralizzato.

9/2325-AR/143. Gadda.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi