ODG, PAROLO LEGA CAMERA, SU VALORIZZAZIONE TERRITORIO DEI PARCHI

Atto Camera

Ordine del Giorno 9/01698-A/009

presentato da

PAROLO Ugo

testo di

Mercoledì 10 luglio 2019, seduta n. 206

La Camera,

esaminato il nuovo testo del disegno di legge C. 1698, recante delega al Governo in materia di turismo,

premesso che:

il comma 1 dell'articolo 1 prevede la delega al Governo in materia di turismo disponendo la revisione e l'aggiornamento del codice della normativa statale in tema di ordinamento e mercato del turismo, anche prevedendo nuove disposizioni per la regolamentazione di settori turistici emergenti, assegnando particolare importanza ai processi ecologici essenziali, alla ricerca del benessere, allo sviluppo di attrattive fondate sulla riscoperta di prodotti locali caratteristici, alla valorizzazione delle tradizioni e alla promozione di un'offerta integrata di servizi turistici;

assume particolare importanza la valorizzazione dei territori e dei beni ambientali presenti nel territorio dei parchi, allo scopo di incentivare lo sviluppo sostenibile, il turismo lento e la crescita economica delle comunità all'interno dell'area parco, anche attraverso programmi di educazione, organizzati dagli enti parco per la conoscenza del territorio, con particolare riferimento alla veicolazione e comunicazione dei valori della biodiversità nel settore dell'agricoltura all'interno delle aree protette;

per assicurare un'elevata qualità del servizio ed una diffusione di corretti comportamenti ambientali, occorre indirizzare gli Enti Parco verso un approccio moderno della gestione delle aree protette, tenendo conto che la tutela del bene ambientale non preclude lo sviluppo economico e occupazionale; occorre assegnare agli Enti parco l'organizzazione diretta della fruizione di aree particolari, anche attraverso la riscossione di un corrispettivo eventualmente comprensivo del servizio guida, se erogato, consentendo, in questo modo, agli Enti parco di incrementare le entrate proprie, giudicate troppo basse dalla relazione della Corte dei conti sulla gestione finanziaria dei 23 Enti parco nazionali per il triennio 2014- 2016, approvata con delibera n. 66 del 27 giugno 2018;

in tale contesto occorre indirizzare gli Enti parco ad organizzare i corsi di formazione per il rilascio del titolo esclusivo di guida parco di cui all'articolo 14 della legge n. 394 del 1991, oltre che sui contenuti di tutela della biodiversità anche su quelli relativi allo sviluppo locale sostenibile e alla sicurezza dei visitatori, adeguando in tal senso i programmi dei corsi, attraverso l'inserimento obbligatorio di un modulo dedicato alla sicurezza delle attività escursionistiche,

impegna il Governo

nell'ambito dei decreti di attuazione della presente legge, a valutare l'opportunità di sostenere, attraverso un approccio moderno e innovativo, la riqualificazione del turismo lento e sostenibile all'interno delle aree protette, prevedendo l'organizzazione da parte degli Enti parco di programmi educativi per la fruizione e la conoscenza del territorio e per la gestione di corsi di formazione per il rilascio del titolo esclusivo di guida parco, garantendo la sicurezza dei visitatori e delle attività escursionistiche e promuovendo sia la tutela del bene ambientale che lo sviluppo economico e occupazionale.

9/1698-A/9. Parolo, Bazzaro, Binelli, Colla, Dara, Patassini, Pettazzi, Piastra.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi