ODG SCHULLIAN, MISTO CAMERA, SU CONDUZIONE DEI TERRENI IN COMODATO VERBALE

Atto Camera

Ordine del Giorno 9/04768-AR/134

presentato da

SCHULLIAN Manfred

testo di

Giovedì 21 dicembre 2017, seduta n. 902

La Camera,
premesso che:
l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, con nota del 15 settembre 2017, n. 104162, ha stabilito l'obbligo della forma scritta e della registrazione dei contratti di comodato agrario per poter accedere alle agevolazioni sul carburante agricolo, generando una notevole preoccupazione nel settore agricolo che ha portato molti deputati, in occasione dell'esame della legge di Bilancio al nostro esame, a presentare emendamenti al fine di risolvere la questione che, purtroppo, non sono stati accolti;
si ricorda che il decreto ministeriale n. 454 del 2001 disciplina l'applicazione delle accise sui carburanti con aliquote ridotte, in riferimento alla benzina e agli oli da gas utilizzati per lo svolgimento delle attività indicate nel punto 5 della tabella A del decreto legislativo n. 504 del 1995, ovvero per l'impiego in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura, piscicoltura e nella florovivaistica;
l'articolo 2 del citato decreto individua i soggetti beneficiari dell'agevolazione concessa, nonché gli adempimenti loro richiesti per essere ammessi al godimento del beneficio. Il comma 9 ammette all'impiego agevolato anche i consumi di prodotti impiegati per lavorazioni effettuate su terreni condotti in affitto prescrivendo, in allegato alla richiesta del beneficio da parte dell'avente titolo, la presentazione di idonea documentazione comprovante la conduzione e la registrazione del contratto;
la risoluzione n. 2/D del 19.3.2003 ha esteso, in via interpretativa, la sfera di operatività del beneficio fiscale ammettendo alla fruizione di prodotti agevolati, anche i consumi inerenti attività agricole esercitate su terreni condotti a titolo di comodato;
la nota citata dell'Agenzia delle Dogane del 15 settembre 2017 riporta che «a chiarimento di dubbi interpretativi sorti nell'applicazione della risoluzione n.2/D ed alla luce anche della successiva evoluzione normativa in materia di registrazione dei contratti, in special modo quando ricorrono agevolazioni tributarie, si precisa che per accedere al beneficio fiscale in esame il contratto di comodato di terreni deve necessariamente assumere forma scritta ed essere sottoposto a registrazione. Impongono tale prescrizione evidenti ragioni di tutela dell'interesse fiscale a fronte di casi registratisi di distrazione d'uso del prodotto ad aliquota ridotta: analogamente a quanto già operato da questa Agenzia per altre fattispecie agevolate, costituiscono presupposto imprescindibile per il riconoscimento dell'agevolazione una chiara identificazione del soggetto avente titolo e dell'effettivo possesso ed utilizzo del terreno nel periodo oggetto di consumo dei carburanti per i quali si richiede il rimborso»;
quindi non sarà più possibile, a decorrere dalla prossima assegnazione annuale, ottenere l'assegnazione di gasolio agricolo con contratto di comodato in forma verbale;
tale decisione crea notevoli aggravi burocratici ed aumenti di costi derivanti dalla registrazione del contratto di comodato, rendendo non più percorribile la strada della registrazione su proprietà molto piccole. Le zone montane sono caratterizzate da un'esasperata polverizzazione particellare e l'aumento di oneri burocratici e di costi porterebbe certamente gli agricoltori a rinunciare a formalizzare il diritto di coltivazione e il diritto del carburante agevolato, con la conseguenza che migliaia di particelle rimarrebbero incolte e abbandonate con grave danno per la produzione agroalimentare, per l'ambiente e l'immagine turistica del territorio;
si ritiene che ai fini dell'accesso al beneficio fiscale per i contratti di comodato rileva solamente la sussistenza, in capo al beneficiario, dei requisiti di cui al comma 1, dell'articolo 2 del DM n. 454/2001 e il compimento degli adempimenti previsti dal comma 3 della norma tra i quali non viene inserita l'indicazione e la prova del titolo di conduzione;
si ricorda, inoltre, che la risoluzione del Ministero delle Finanze n. 14/E del 6 febbraio 2001, ha chiaramente indicato che i contratti verbali di comodato non devono essere sottoposti alla formalità della registrazione perché non ricompresi nell'articolo 3 del testo unico delle disposizioni concernenti l'imposta di registro né esso è ricompreso fra i contratti per i quali è richiesta la forma scritta, ai sensi dell'articolo 1350 c.c.;
fino ad oggi la concessione dell'agevolazione poteva avvenire per i terreni in regime di comodato anche in assenza di forma scritta, e dal 2003 in poi si è andata consolidando la prassi della dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa dal comodante o dal comodatario contenente la specifica indicazione della durata del contratto, sulla falsariga di quanto già previsto per i contratti di affitto,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di intervenire urgentemente, anche con provvedimenti di natura normativa, affinché venga prevista la facoltà per gli agricoltori di comprovare la conduzione dei terreni in comodato verbale tramite una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 2000, oppure, prevedendo forme alternative che comunque consentano che nell'ipotesi della sussistenza di un contratto di comodato verbale sia garantito il diritto di fruire dell'agevolazione legata al gasolio agricolo.
9/4768-AR/134. (Testo modificato nel corso della seduta) Schullian, Oliverio, Alfreider, Gebhard, Plangger, Ottobre, Marguerettaz, Antezza.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi