OLIO, INDAGINE CNO SU RECENTI TENDENZE OLIVICOLTURAMILLE AZIENDE COINVOLTE. FORTE SPINTA VERSO MODERNITA’

olives-health-benefits-2Il Consorzio nazionale degli olivicoltori ha realizzato una indagine che ha coinvolto un campione costituito da oltre mille aziende olivicole operanti nelle diverse Regioni italiane, dalla quale è emersa in maniera evidente la spinta verso il cambiamento e la modernità che anima le imprese. In particolare si nota una forte attenzione alla qualità, alla diversificazione ed alle attività legate alla commercializzazione. Inoltre emerge in modo chiaro una forte sensibilità delle imprese olivicole verso la competitività e la sostenibilità ambientale. “Quasi un'azienda su tre ha partecipato negli ultimi 5 anni a corsi di formazione professionale, ha evidenziato il presidente del CNO Gennaro Sicolo. La sensibilità verso le nuove conoscenze è particolarmente spiccata presso i giovani ed i titolari di imprese più strutturate ed orientate al mercato. La tipologia di corsi più frequentata, ha aggiunto Sicolo, sono quelli relativi alla gestione agronomica della coltura ed alla condizionalità". Il monitoraggio CNO ha evidenziato come molte aziende olivicole italiane tendano a diversificare la loro attività economica, mettendo insieme la produzione di olio di oliva con le attività di agriturismo e di prima lavorazione e trasformazione dei prodotti agricoli aziendali. Circa 1 azienda su 7 svolge attività di tipo multifunzionale e tale tendenza si riscontra soprattutto nelle Regioni del Centro Italia e nei territori nei quali si trovano attrazioni turistiche e culturali. L'orientamento alla qualità è dimostrato dalla spinta specializzazione a favore della produzione di extravergine. "Circa l'86% delle aziende intervistate, ha sottolineato il Presidente del CNO Sicolo, produce esclusivamente olio di oliva extravergine. Questo è chiaramente un indice di attenzione alla qualità. Inoltre, è un indicatore del successo conseguito grazie alla politica di perfezionamento dei processi produttivi che gli olivicoltori italiani stanno perseguendo, anche con l'ausilio delle OP".

Secondo i risultati della ricerca del CNO, cresce l'orientamento al mercato da parte degli olivicoltori italiani. Un terzo delle aziende analizzate ha dichiarato di curare con particolare attenzione la ricerca dei migliori canali commerciali, la promozione, l'etichettatura e l'affermazione del marchio aziendale. Il 15% dei produttori ha commercializzato il proprio olio in Regioni diverse da quella dove è localizzata l'azienda. "Dalla nostra indagine ha concluso Gennaro Sicolo, emerge anche un certo interesse da parte dei produttori nei confronti del sistema organizzato e, in particolare, delle cooperative e delle OP. Si va radicando così la consapevolezza che per essere protagonisti sul mercato c'è bisogno di una olivicoltura organizzata e di una efficace aggregazione del mondo produttivo". La ricerca CNO ha evidenziato anche il persistere di fattori di debolezza del sistema produttivo dell'olio di oliva in Italia. In particolare è ancora forte il peso delle aziende di piccola dimensione economica e con superfici olivicole suddivise in più corpi fondiari, tali da non consentire una razionalizzazione dei processi produttivi. Altro fenomeno rilevato che desta qualche preoccupazione è una certa bassa propensione agli investimenti, verosimilmente dovuta alla critica situazione economica degli ultimi anni. Solo il 21% delle aziende intervistate ha dichiarato di avere eseguito investimenti nel corso degli ultimi 3 anni. La maggior parte si è dunque limitata alla ordinaria amministrazione, preferendo mantenere un basso profilo di rischio.

com/elf

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi