ORTOFRUTTA, AGRINSIEME: VERSO IL VIA LIBERA DI BRUXELLES SU MISURE STRAORDINARIE PER EMBARGO RUSSO

Il coordinamento tra Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle cooperative agroalimentari: grazie al lavoro e all’impegno del Mipaaf si stanno avendo risposte tempestive. Togliendo dal mercato europeo quantitativi di prodotto, si darà sollievo a produttori e cooperative.

“Valutiamo positivamente le proposte della Commissione al competente Comitato di gestione di estendere le misure straordinarie per il settore ortofrutticolo a seguito della decisione della Russia di prorogare l’embargo. Grazie al grande lavoro e all’impegno che il Mipaaf ha da mesi dedicato alla questione, si sta ottenendo l’estensione delle misure di crisi fino a giugno 2016”. Lo afferma Agrinsieme in una nota, spiegando che, tra le novità più importanti, c’è l’assegnazione di un quantitativo specifico per possibili ritiri di pesche e nettarine oltre che per susine, uva da tavola, agrumi, mele, pere e alcune verdure.

“Anche il Commissario europeo all’Agricoltura Phil Hogan -ricorda il coordinatore nazionale di Agrinsieme, Dino Scanavino- ci aveva assicurato il suo impegno nel corso della sua visita ufficiale a Roma qualche settimana fa, quando lo avevamo sollecitato proprio sulla necessità di procedere con una proroga delle misure di crisi, per evitare che i provvedimenti venissero deliberati, come accaduto la scorsa estate, a campagna produttiva ormai finita”. Ora “questi interventi potranno contribuire a dare sollievo ai produttori e alle cooperative -continua Scanavino- togliendo dal mercato europeo quantitativi di prodotto che, non potendo raggiungere la Russia, appesantiscono l’offerta interna con conseguenze al ribasso sui prezzi”.

Sul piano nazionale, intanto, occorre lavorare su politiche di sostegno al settore -sottolinea Agrinsieme- per rafforzare l’aggregazione e ridurre gli squilibri tra le diverse aree produttive italiane. Fondamentale sarà anche far leva su azioni di promozione ai consumi di ortofrutta ‘made in Italy’, come quella avviata proprio in questi giorni dall’Organizzazione Interprofessionale Ortofrutta Italia, patrocinata dal ministero delle Politiche agricole, per favorire il consumo di pesche e nettarine durante questo periodo, che rappresenta il picco di produzione nazionale.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi