PAC, COPA COGECA METTONO IN GUARDIA I MINISTRI AGRICOLI UE: SIA FORTE E SOLIDA E SENZA TAGLI

Il Copa e la Cogeca mettono in guardia i ministri agricoli dell'UE contro i tagli nel futuro bilancio della PAC
Il Copa e la Cogeca hanno sottolineato oggi l'importanza di avere una PAC forte in futuro, con un forte bilancio alle spalle, per stabilizzare i redditi agricoli dell'UE e mantenere vive le zone rurali.

In un incontro ad alto livello con il ministro bulgaro dell'agricoltura, il presidente del Copa Joachim Rukwied ha dichiarato: "Non possiamo accettare tagli alla spesa agricola dell'UE. Un bilancio forte è vitale per il futuro dell'agricoltura e delle aree rurali.

Siamo molto preoccupati dell'impatto della proposta della Commissione sulla futura PAC. Vogliamo una PAC forte, competitiva e sostenibile in futuro, con regole comuni e semplici in tutta l'UE. Il nuovo modello di erogazione delineato in questa proposta non offrirà una vera semplificazione agli agricoltori ".

Siamo molto preoccupati che i pagamenti diretti, il modo migliore per stabilizzare i redditi degli agricoltori e aiutarli a gestire meglio i rischi di reddito, siano stati tagliati. I redditi degli agricoltori sono già il 40% dei guadagni medi e continuano a diminuire, causando un esodo dalle zone rurali, specialmente i giovani. Rifiutiamo qualsiasi limite o decrescita dei pagamenti come proposto dalla Commissione. È fondamentale garantire che non vi sia una rinazionalizzazione della PAC e che sia sostenuta da un bilancio più forte ", ha aggiunto Rukwied.

Il presidente della Cogeca, Thomas Magnusson, ha continuato a mettere in evidenza alcuni aspetti della proposta della Commissione sulla futura PAC, affermando "siamo lieti di vedere che la Commissione ha posto maggiormente l'accento sull'agricoltura intelligente e sulle misure di gestione del rischio nel suo piano. L'accesso a banda larga è fondamentale affinché gli agricoltori e le cooperative possano utilizzare nuove tecnologie come l'agricoltura intelligente e incoraggiare il rinnovamento della generazione. Ha sottolineato l'importanza di disporre di un forte pilastro dello sviluppo rurale per garantire la vitalità delle zone rurali e ha avvertito che i tagli proposti metteranno a rischio tale situazione.

L'onorevole Magnusson ha inoltre richiamato l'attenzione sulla difficile situazione di alcuni mercati agricoli dell'UE. "Le riduzioni di cereali, semi oleosi, produzione di foraggio sono previste in alcuni casi, a causa delle cattive condizioni meteorologiche, con la siccità osservata in alcuni paesi del Nord e le inondazioni in alcuni paesi meridionali. Anche i produttori europei di barbabietola da zucchero sono stati gravemente colpiti dagli alti stock mondiali e dai prezzi bassi. Nel frattempo il mercato delle carni suine rimane fragile ma stabile. Sul mercato lattiero-caseario, i prezzi del burro stanno vedendo picchi storici, arrivando a 589 euro / 100 kg oggi e il prezzo del latte scremato in polvere si sta gradualmente riprendendo a 152 euro / 100 kg, con le indicazioni che la domanda è in crescita. La mossa è arrivata in quanto la questione è stata discussa oggi dai ministri dell'agricoltura dell'UE a Lussemburgo

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi