PAC, VERTICE DE CASTRO-COVENEY

agricola-agricolaProseguono gli appuntamenti istituzionali per la definizione dell’agenda dei lavori sulla riforma della Pac. Dopo il confronto con il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz dello scorso 9 gennaio, si è svolto l'incontro tra il presidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo Paolo De Castro e il presidente di turno del Consiglio Agricoltura Simon Coveney. “Con il presidente del Consiglio agricolo UE - ha dichiarato De Castro - abbiamo condiviso e concordato l'agenda delle prossime settimane sulla riforma della Pac, a partire dal voto in Commissione del 23-24 gennaio. Aspetteremo poi i risultati del vertice del 7-8 febbraio sulle prospettive finanziarie dell'Unione, le cui ricadute sulle risorse Pac saranno valutate in Aula a marzo in occasione del voto della proposta di riforma e potrebbero portare a eventuali correzioni emendative. Dopo marzo, in accordo con il ministro irlandese, daremo avvio ai triloghi con l'obiettivo di arrivare alla scadenza della presidenza di turno con un accordo politico almeno sul dossier sul nuovo regime dei pagamenti diretti. Per quanto riguarda l'ormai scontata proroga dell'attuale normativa fino al 1° gennaio 2015 (data in cui entrerà in vigore la nuova Pac), Parlamento e Consiglio sono in attesa di ricevere al più presto le proposte legislative transitorie.  Con il presidente Coveney - ha concluso De Castro - c’è comunque sinergia sulla comune volontà di minore burocrazia, maggiore flessibilitá e maggiori misure di gestione delle crisi per l’agricoltura europea”. Nel corso dell’incontro di questa mattina si è inoltre discusso del prossimo evento sulla food security - “First Food Security Futures Conference” - in programma l’11 e il 12 aprile a Dublino e che vedrà riunite la presidenza UE di turno irlandese e la Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo. Un'iniziativa importante per tracciare una road map sulla food security e iniziare ad affrontare concretamente una delle sfide più importanti con cui l'agricoltura europea e mondiale è, e sarà sempre più, destinata a confrontarsi nei prossimi anni.

com/neo

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi