PASQUA, CIA: NEL MENU VINCONO I PIATTI DELLA CUCINA CONTADINA

Nel menù di Pasqua e Pasquetta, vincono senza pari i piatti della cucina contadina. Che sia in agriturismo o a casa, in famiglia e tra amici, le ricette tipiche che portano in tavola sapori antichi e fanno protagoniste le materie prime, si confermano tra le più accreditate dagli italiani.

Approfittando della tanto attesa primavera, esausti dal maltempo, da Sud a Nord d’Italia, in oltre 320 mila (+5% di presenze rispetto al 2017) guardano alle imminenti festività pasquali, pensando alla gita fuori porta con tappa fissa in agriturismo -come stima Turismo Verde, associazione di Cia-Agricoltori Italiani- soprattutto, quest’anno più dello scorso, se accoglie con piacere, gli inseparabili amici a quattro zampe.

Andando a guardare nei carrelli del 60% degli italiani che mangerà a casa (per una spesa alimentare stimata intorno al miliardo di euro) e nella ricerca dell’agriturismo, in base al menù proposto, l’Italia si conferma terra di buongustai con le aziende agricole a conduzione familiare, che trainano non poco le vendite di materie prime e anche la ristorazione.

Al Centro Italia, la colazione di Pasqua resta appuntamento irrinunciabile, a costo di arrivare al pranzo già sazi. Imbandisce la tavola di protagonisti assoluti come la pizza pasquale dolce, il salame di maiale del territorio, uova sode rigorosamente benedette insieme a sale e erbetta, la cioccolata, l’agnello alla cacciatora e la frittata di coratella (qui https://bit.ly/2E6wLDX la ricetta dell’Agrichef Emidio dell’Agriturismo Lu Ceppe di Cittareale in provincia di Rieti).

Al Nord, andiamo per il pranzo che in Lombardia vuole come da tradizione a Pasqua, il risotto con gli asparagi (la ricetta https://bit.ly/2J4kBim ce la suggerisce l’Agrichef Irene dell’Agriturismo Cascina Carolina di Garlasco nel pavese). In tutta Italia, ma soprattutto in Piemonte il secondo piatto esalta l’agnello con le costolette alla menta (ingredienti e preparazione https://bit.ly/2pQE5iu li prendiamo in prestito da Mauro di Cascina Smeralda a Pontestura nell’alessandrino).

Tra ricotta e pastiera al Sud, impossibile rinunciare ai dolci e I cosi i’ Pasqua, biscotti che si tramandano come amuleti e piacciono a grandi e piccini. Lo sanno bene a Castelbuono nel Comune di Palermo (nell’Azienda Agrituristica Biologica Bergi, li prepara l’Agrichef Antonella che ci svela la sua ricetta https://bit.ly/2pQyVTA).

Formaggi, riso, agnello, carciofi, cioccolato, il ricettario Made In Italy fa scuola per varietà e numero di proposte gastronomiche che premia a Pasqua la tradizione contadina, invita all’appetito e apre le porte alla nuova stagione del cibo sano e leggero che, preso dai campi, prepara all’estate.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi