PESCA: INTERPOL IN CAMPO CONTRO LA CRIMINALITA’AL VIA PROGETTO PER INDIVIDUARE E COMBATTERE I REATI NEL SETTORE ITTICO

paesaggi_mare_montagna_240L’Interpol scende in campo per individuare, eliminare e combattere la criminalità nella pesca. Il progetto è stato lanciato oggi durante la prima conferenza internazionale dell’Interpol sul settore, che si tiene a Lione in Francia. Alla conferenza seguirà domani e giovedì un incontro di due giorni del gruppo di lavoro sulla pesca che darà ufficialmente il via al “Project Scale” contro la criminalità nella pesca e che diventerà un gruppo permanente. Gli stock ittici mondiali – si legge sul sito dell’Interpol - si stanno rapidamente esaurendo, e specie pregiate sono in via di estinzione. Dal momento che i pesci sono un bene prezioso, l'ultimo decennio ha visto una escalation di reti criminali transnazionali. I gruppi criminali della pesca minano la conservazione delle risorse, minacciano la sicurezza alimentare e i mezzi di sussistenza; destabilizzano le regioni costiere più vulnerabili a causa della limitata capacità di applicare la legge e la corruzione e sono collegati ad altri gravi reati tra cui il riciclaggio di denaro, la frode, il traffico di esseri umani e il traffico di droga. Molti paesi – ricorda l’Interpol - operano in violazione delle leggi sulla pesca. Tra le attività illecite la raccolta delle specie vietate, la pesca fuori stagione, quella oltre le quote o quella senza licenza. Tra gli obiettivi dell’Interpol aumentare la consapevolezza sulla criminalità nella pesca e le sue conseguenze; stabilire task force nazionali di sicurezza ambientale e garantire la cooperazione tra le agenzie nazionali e i partner internazionali; operazioni per reprimere la criminalità, interrompere le rotte del narcotraffico e garantire l'applicazione della legislazione nazionale.

elf

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Reload Image

Enter Captcha Here : *

MORE ARTICLES