PRODUTTORI LATTIERO-CASEARI USA: DA UE PRATICHE SLEALI. ORA GLI VENDEREMO I NOSTRI PLURIPREMIATI CHEESE

Le sovvenzioni e le barriere che ostacolano le imprese statunitensi sul mercato globale violando gli impegni commerciali internazionali non dovrebbero essere tollerate. Sosteniamo fermamente l'imposizione da parte dell'Organizzazione Mondiale del Commercio di 7,5 miliardi di dollari in dazi di ritorsione sui prodotti europei, compresi i prodotti lattiero-caseari, per indurre l'UE a mantenere i suoi impegni dell'Organizzazione Mondiale del Commercio e rafforzare l'importanza del commercio nei due sensi.

"L'NMPF sostiene con forza il nuovo elenco delle esportazioni europee di prodotti lattiero-caseari che ora dovranno affrontare tariffe più elevate, compresi formaggi, yogurt e burro.

"Gli Stati Uniti hanno un deficit commerciale di 1,6 miliardi di dollari con l'Europa a causa delle pratiche commerciali sleali dell'UE che bloccano il nostro accesso al loro mercato mentre loro godono di un ampio accesso al nostro.

"Le autorità commerciali dovrebbero anche affrontare un esempio particolarmente eclatante delle pratiche commerciali dell'UE: l'UE ha abusato dell'uso improprio delle indicazioni geografiche per limitare la concorrenza degli esportatori di formaggio negli Stati Uniti che utilizzano denominazioni alimentari comuni. Invece di competere testa a testa con gli alimenti di alta qualità prodotti in America, consentendo l'uso di denominazioni alimentari comuni per coesistere con le indicazioni geografiche relative a tali prodotti, l'Europa blocca invece le vendite di questi prodotti alimentari di uso quotidiano provenienti dagli Stati Uniti e spinge aggressivamente altri paesi a fare lo stesso.

"Le tariffe di ritorsione annunciate oggi sono un appello al commercio equo e solidale e un'indicazione che il commercio deve essere un commercio bidirezionale. Quale modo migliore per ridurre il deficit commerciale degli Stati Uniti con l'Europa se non vendendo loro i pluripremiati formaggi statunitensi"?

Lo dichiara la National Milk Producers Federation, con sede ad Arlington, VA, che sviluppa e attua politiche al fine di promuovere i produttori di latte e le cooperative di loro proprietà. Le cooperative associate all'NMPF producono più di due terzi del latte statunitense, facendo sentire la voce dell'NMPF sul Campidoglio e con le agenzie governative.

Statement on U.S. Response to Illegal EU Subsidies Under WTO

A rispondere il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova: "mai parmesan in Ue. Siamo stanchi dei furti di identità".

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi