PSR 2014-2020 938 PROGETTI FINANZIATI PER LO SVILUPPO LOCALE, ASSESSORE PAN, IL VENETO AL PRIMO POSTO PER IMPIEGO DELLE RISORSE E VELOCITÀ

Un antico panificio dell’Altopiano di Asiago trasformato in un café-ristorante innovativo, showroom dei gusti tipici capace di attrarre la clientela più giovane; un’azienda agricola del delta del Po, a Gavello, che grazie al bando del GAL ha potuto acquistrare attrezzature per ridurre l’impatto ambientale (seminatrice da sodo, sarchiatrice, erpice strigliatore, decompattatore e guida satellitare) e coltivare così grano biologico; una gelateria-caffetteria nel cuore delle Dolomiti, a Cencenighe Agordino, che ha rivitalizzato l’intero paese trasformando un’attività stagionale in una realtà imprenditoriale aperta tutto l’anno, capace di rilanciare produzione locale e turismo; e ancora, la modernizzazione del Rifugio Pranolz a Borgo Valbelluna, una storia imprenditoriale di famiglia che dà lustro e attrattività all’intera area rurale. Sono alcuni dei 928 interventi realizzati in Veneto grazie al sostegno delle misure di sviluppo locale LEADER nel quadro del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

 

“I risultati del Programma di sviluppo rurale vanno monitorati anche nel cosiddetto ‘indotto’ – evidenzia l’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan - cioè nella capacità di promuovere anche lo sviluppo locale dei territori. Delle misure di investimento per la riqualificazione, l’innovazione e la sostenibilità dell’agricoltura veneta beneficiano anche le attività collegate, come dimostra lo sviluppo in questi anni di nuove attività imprenditoriali non strettamente agricole, come B&B, fattorie sociali, attività di ricezione turistica attività di microartigianato, finanziate con i fondi del programma, in sinergìa con soggetti locali, come i nove Gal (Gruppi di azione locale) in questo caso”.

.

Dei 60,6 milioni di euro a disposizione dei 9 GAL del Veneto per l’attuazione delle strategie di sviluppo locale, al 31 dicembre 2019 sono stati concessi 53,1 milioni di euro, di cui sono stati già liquidati ai beneficiari 20,6 milioni. Queste risorse hanno permesso di finanziare oltre novecento interventi, di cui 421 si sono già conclusi con il pagamento del saldo del contributo ai beneficiari.

 

I tipi di intervento programmati nelle strategie di sviluppo locale sono sedici e la maggior parte delle risorse si è concentrata sul sostegno a:

  • investimenti per la creazione e lo sviluppo della diversificazione delle imprese agricole: 74interventi finanziati, 3,2 milioni di euro concessi;
  • investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole nelle aree rurali: 283interventi finanziati, 11,6 milioni di euro concessi;
  • infrastrutture e informazioneper lo sviluppo del turismo sostenibile nelle aree rurali: 148 interventi finanziati, 15,9 milioni di euro concessi;
  • recupero e riqualificazionedel patrimonio architettonico dei villaggi e del paesaggio rurale: 112 interventi finanziati, 10,4 milioni di euro concessi;
  • investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda agricola: 172interventi finanziati, 4,7 milioni di euro concessi.

 

A livello nazionale, la Regione del Veneto si conferma la prima per avanzamento: dai dati della Rete Rurale Nazionale, emerge che al 30 marzo scorso sui piani del Psr di sviluppo locale dei Gal il Veneto aveva già liquidato il 42,9% delle risorse disponibili. La seconda regione per avanzamento risulta il Piemonte con il 26,1%.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.<br/>This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.<br/> Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi