PUGLIA, DI GIOIA SI DIMETTE: ALCUNI ERRORI RIMASTI INDELEBILI, MA VITTIME PASSATE PER COLPEVOLI. ORA EMILIANO DIMOSTRI DI STARE CON GLI AGRICOLTORI. IO RESTO DISPONIBILE PER LA MIA TERRA. IL VIDEO

"Non c'è una verità assoluta il nostro desiderio è stato quello di accontentare i territori". Così l'assessore all'Agricoltura della regione Puglia nella conferenza stampa in cui ha annunciato le sue dimissioni. "Ci è stato chiesto di sognare c'è stato chiesto di guardare in grande non abbiamo mai voluto dare risorse per accontentare un po' tutti", prosegue. Di essere orgogliosi del nostro territorio molti errori sono stati fatti questa conferenza stampa non vuole essere un modo di solutorio per concludere un'esperienza e non vuole essere la celebrazione di errori degli altri. Avevamo bisogno di imparare la materia è complicata e quindi abbiamo preso decisioni che hanno avuto a impatti importanti. Ci siamo sempre avvalsi di tecnici e di agricoltori. Alcuni errori sono rimasti come segni indelebili su quanto fatto, penso alla vicenda del TAR, in cui i colpevoli sono diventati vittime e le vittime colpevoli a causa di propagande. La nostra decisione è stata quella di guardare a un Psr competitivo e creativo", prosegue. "In presenza di un oggettiva difficoltà di valutare e ricorsi al TAR ci siamo trovati in una situazione difficile da dipanare. Oggi stiamo dimostrando come i leali si trovano nelle condizioni di non accedere alle risorse. Una lesione tra la nostra amministrazione e gli utenti". "Faremo di tutto continuando il lavoro per individuare tutti quelli che hanno barato danneggiando tutti, regione compresa".

La regione Puglia è in grado di rimodulare i fondi per il patto con la Puglia? O questo equivoco che gli agricoltori vanno prima da Lezzi e poi da noi finisce? Se continuiamo a dire che l'assessorato è il fronte Office degli agricoltori occorre rinforzare gli uffici rimasti senza tante competenze per pensionamenti o migrazioni professionali.

Io sarei propenso a fare un investimento sul presidente perché lui risolva le questioni con pragmatismo e operatività. Voglio lavorare per la capitanata che è la mia terra". "Emiliano dimostri di stare con gli agricoltori. Non mi candido sindaco nonostante molti lo sperino, prosegue. Non è un exit strategy, il mio obiettivo è fare il bravo ex assessore e di aver conquistato la stima delle persone incontrate in questi anni". Di Gioia non parla di malizia da parte di Emiliano, ma di "esuberanza che ha fatto dimenticare i particolari. In questo caso il particolare sono io". Ma del futuro non c'è certezza: "Io sono disponibile per la mia terra".

GILET ARANCIONI SU DIMISSIONI ASSESSORE DI GIOIA: SIA FATTA CHIAREZZA, CAMBIO DI GUARDIA NON CONVIENE ORA

Posted by Redazione × Pubblicato il 11/01/2019 at 13:38

“L’assessore Di Gioia ha fatto luce con lucidità ed onestà intellettuale sulla situazione dell’agricoltura in Puglia e ha chiarito quello che pensiamo da sempre: a parole l’agricoltura è una priorità ma nei fatti è tutt’altro”.

Così il portavoce dei gilet arancioni, Onofrio Spagnoletti Zeuli, sulle dimissioni annunciate questa mattina dall’assessore all’agricoltura della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia.

“Perdere il coordinamento della conferenza Stato-Regioni e perdere altro tempo per far entrare nelle dinamiche e nella materia un nuovo assessore non crediamo siano le soluzioni per risolvere i tanti problemi che ci sono e che sono stati sottolineati oggi - continua Spagnoletti Zeuli -. Per questa ragione auspichiamo un rapido chiarimento tra il Presidente Emiliano e l’assessore Di Gioia e una velocissima ed incisiva ripartenza dell’azione amministrativa”.

“Sosteniamo, oltre ai problemi evidenziati dai gilet arancioni e che Di Gioia ha confermato anche oggi, tutte le altre questioni sollevate, a partire dalla richiesta di spiegazione sulla ripartizione dei fondi del Patto per il Sud, per finire al ruolo delle agenzie regionali come Arif e all’attività dei consorzi di bonifica”, sottolinea Spagnoletti Zeuli.

“Torneremo a rimarcare, già dal tavolo di domani, i problemi e a richiedere soluzioni, ma tutti sappiano che è finito il tempo dei giochini politici ed è arrivato invece il tempo dei fatti”, conclude il portavoce dei gilet arancioni

 

ecco il video della conferenza stampa:

 

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi