PUGLIA, VERSO INIZIATIVA LEGISLATIVA. INCONTRO AL SENATO TRA CENTINAIO, VALLARDI, GALLINELLA E I CAPIGRUPPO SU GELATE E XYLELLA

E' previsto oggi alle 17:00 al Senato l'incontro per trovare la quadra sulla questione Puglia: le risorse per le aziende agricole colpite dalle gelate e l'affaire Xylella. L'incontro vedrà la partecipazione dei capigruppo in commissione Agricoltura di Camera e Senato, i due presidenti, Giampaolo Vallardi e Filippo Gallinella, e il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali e del Turismo Gian Marco Centinaio. Obiettivo: sciogliere i nodi su una questione che rischia di portare al tracollo le aziende pugliesi e di spostare la mobilitazione dei cosiddetti Gilet Arancioni nella capitale.

Da quanto apprende AGRICOLAE l'intenzione sarebbe quella di procedere con un'iniziativa legislativa firmata da capogruppi di maggioranza con il placet dell'opposizione. Così da spianare la strada a una proposta di legge con il percorso già tracciato.

Unico problema: se in aula verrà posta la fiducia al Dl Semplificazioni non tutti potrebbero essere presenti.

Una situazione difficile in quanto qualunque forma di aiuto rischia di figurare come aiuto di Stato. Per paradosso, nel caso in cui si prefigurasse un problema di ordine pubblico, lo Stato potrebbe intervenire bypassando l'Europa.

Ma non solo: le regole europee relative agli aiuti concessi dagli Stati sono volte a garantire che la concorrenza tra imprese non sia falsata da aiuti che avvantaggino indebitamente talune imprese o talune produzioni rispetto alle loro concorrenti.

Le principali disposizioni che riguardano gli aiuti di Stato del trattato CE sono contenute negli articoli 107-108-109, ma occorre citare anche gli articoli 42 (che riguarda l’applicabilità delle disposizioni della concorrenza alla produzione e al commercio dei prodotti agricoli soltanto nella misura determinata dal Parlamento europeo e dal Consiglio), 93 (relativo ai trasporti) e 106 (sui servizi d’interesse generale).

In particolare, l’articolo 107 introduce il principio dell’incompatibilità con il mercato interno (ovvero il principio del divieto) degli aiuti concessi dagli Stati. Per "aiuto di Stato", rilevante ai sensi della normativa dell’Unione Europea, si intende un’agevolazione (sotto qualsiasi forma) concessa senza corrispettivo dallo Stato o mediante risorse statali, a soggetti, che svolgono attività economica su un determinato mercato, conferendo loro un vantaggio, in grado di incidere sugli scambi interni e di falsare o minacciare di falsare la concorrenza.

Ma non si tratta di un principio assoluto dato che ammette deroghe per gli aiuti che perseguono determinati obiettivi.

È lo stesso articolo 107 che contiene le principali deroghe, tra le quali figurano gli aiuti a carattere sociale concessi ai singoli consumatori, quelli destinati a ovviare ai danni arrecati dalle calamità naturali oppure da altri eventi eccezionali, gli aiuti volti allo sviluppo di determinate regioni (cd. aiuti a finalità regionale) o determinate attività, quelli destinati a promuovere la realizzazione di un importante progetto di comune interesse europeo oppure a porre rimedio a un grave turbamento dell’economia di uno Stato membro e quelli destinati a promuovere la cultura e la conservazione del patrimonio.

Altre deroghe sono poi contenute nell’articolo 93 (coordinamento dei trasporti o rimborso di talune servitù inerenti alla nozione di pubblico servizio) e nell’articolo 106 (servizi d’interesse economico generale). Alcuni di questi aiuti (gli aiuti a carattere sociale concessi ai singoli consumatori e quelli relativi alle calamità naturali ed eventi eccezionali) sono compatibili di diritto e l’unica condizione riguarda il rispetto dei requisiti definiti dal trattato.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

LATTE, ECCO L’ACCORDO: CUN, TAVOLO DI FILIERA, REGISTRO TELEMATICO, ICE, MORATORIA MUTUI, NOMINA PREFETTO E MOLTO ALTRO. PREZZO A 0,72, MA E’ SOLO ALL’INIZIO

LATTE, ECCO L’ACCORDO: CUN, TAVOLO DI FILIERA, REGISTRO TELEMATICO, ICE, MORATORIA MUTUI, NOMINA PREFETTO E MOLTO ALTRO. PREZZO A 0,72, MA E’ SOLO ALL’INIZIOTRASFORMATORI SI IMPEGNANO A NON VENDERE SOTTO I SEI EURO. VALORE MEDIO SOGGETTO A VERIFICHE SULLA BASE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO

L’accordo c’è, e si comincia subito a lavorare al tavolo di filiera previsto il 21 a Roma al Mipaaft. nel corso del quale potrebbe chiudersi la partita. L’incontro blindato presso la prefettura di Cagliari tra il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio e gli operatori per risolvere la crisi […]

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi