QUOTE LATTE, PROROGA SOSPENSIONE RISCOSSIONE COATTIVA, ATTI ESECUTIVI E COMPENSAZIONE. ECCO DECRETO CDM

Novità importanti per i 4256 soggetti debitori con importi esigibili delle quote latte per un pacchetto di circa 880 milioni di euro.

Da quanto apprende e AGRICOLAE nel Preconsiglio del CDM di oggi sarà presentato il decreto-legge emergenze per fare fronte al caos sulle quote latte che si è registrato a seguito dell’ultima sentenza che mette in discussione i parametri dello stesso sistema.

Decreto legge nasce dall’esigenza di affrontare i mutamenti del quadro giudiziario di portata tale da pregiudicare il piano di azione attuativo della sentenza della corte di giustizia del 24 gennaio 2018 inoltrato alla commissione europea con la nota 630 del 29 marzo 2019 in corso di condivisione e approvazione da parte della stessa commissione.

Ultime novità che potrebbero dare luogo a controversie interpretazione della sentenza corte di giustizia dell’Unione Europea del 27 giugno 2019 in merito alla riscossione degli importi dovuti e relativamente al prelievo supplementare per le cosiddette quote latte.

Per questo motivo il decreto-legge cosiddetto emergenze sulle quote latte prevede il differimento al 31 dicembre 2019 del termine di sospensione del 15 luglio 2019 introdotto dal decreto-legge del 10 febbraio 2009 inerente le procedure di riscossione quatti Iva degli importi dovuti relativi al prelievo supplementare latte e i relativi termini di prescrizione e di impugnazione e opposizione all’esecuzione e agli atti esecutivi.

Previsto anche il differimento del termine di sospensione venga applicato anche alle procedure di recupero dei prelievo e a quelle di irrogazione delle sanzioni.

Infine il differimento opera anche per le procedure di riscossione coattive per compensazione poste in essere dalle regioni e dalle province autonome di Trento e di Bolzano sia per quanto concerne le procedure di recupero del prelievo sia quelle relative all’irrogazione delle sanzioni applicandosi anche ai termini di prescrizione e ai termini di impugnazione e di opposizione all’esecuzione e agli atti esecutivi.

Sarà poi la commissione ministeriale di verifica sulla questione latte - istituita con decreto ministeriale il 13 giugno del 2019 - quello di relazionare in merito alla documentazione istruttoria esaminata dall’autorità giudiziaria e alle conclusioni cui è pervenuto il magistrato e ad ogni altro dato utile per l’accertamento per tutti i periodi lattiero caseari che vanno dal 1995/1996 al 2014/2015.

AGRICOLAE pubblica di seguito in formato PDF il testo del provvedimento:

decreto-legge emergenze

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi