RILANCIO AZIONE SINDACALE UCI – SERPILLO: COSTANTE FORMAZIONE PER PROFILI PROFESSIONALI ALTAMENTE QUALIFICATI

Rilevata l’importanza della formazione del personale CAF a supporto di aziende e cittadini. Agricoltura e Pesca, nuove politiche incentivanti. Sul tappeto programmi e progetti per uscire dalla crisi in vista del rinnovo degli organismi di Governo regionale.

Costante è l’attività di formazione e di aggiornamento nell'ambito dei servizi resi dal Centro di assistenza fiscale dell’Unione coltivatori italiani – Calabria, che agisce a supporto e a sostegno di cittadini, aziende del territorio, lavoratori dipendenti e pensionati.

L’obiettivo è il raggiungimento di profili di figure professionali altamente qualificate, in grado di rispondere alle esigenze dell’utenza che chiede ed ottiene servizi e prestazioni adeguati ai tempi mediante l’aggiornamento della conoscenza e dell’innovazione nel mondo della telematica.

È in quest’ottica che si muove l’attività di formazione destinata agli operatori degli sportelli Caf Uci - Calabria, tenutasi nei giorni scorsi a Lamezia Terme, alla presenza del Presidente nazionale Mario Serpillo, particolarmente attento a tutto ciò che ruota attorno alla formazione nonché alle attività istituzionali dell’Uci regionale Calabria.

Il Coordinatore regionale Gaetano Ferraro nel ringraziare il Presidente Serpillo per la particolare attenzione, che riserva anche alla Calabria, si dice pienamente soddisfatto per le politiche intraprese da UCI – CALABRIA nei vari settori del comparto agricolo, fonte di reddito per tante imprese e famiglie.

Il Presidente Serpillo sottolinea l’importanza delle attività di sostegno ai cittadini e alle aziende in un momento difficile per l’economia di settore: «La mia presenza tende a sottolineare l’importanza strategica dei servizi forniti al cittadino, di supporto e assistenza. Non meno importante è da considerare la formazione, soprattutto sindacale, destinata alle migliore tutela degli interessi delle aziende, che soffrono una crisi drammatica, che dura da decenni, sia nel settore olivicolo sia agrumicolo».

Secondo il Presidente Serpillo «attivare una serie di iniziative, tra cui i corsi per i potatori, dimostra quanta passione e quanto interesse vi siano nelle campagne per la formazione e l’addestramento, che migliorano la professionalità degli addetti ai lavori. Stiamo lavorando per creare le condizioni di una presenza sindacale solida, competente ed efficace anche nel settore della pesca a partire dall'area di Corigliano Rossano, dove siamo fortemente rappresentati. Analoghe politiche sono in cantiere per l’area di Vibo Valentia e Reggio Calabria, dove stiamo avviando una serie di attività di informazione e di assistenza sul Psr Calabria e sulle attività ministeriali del settore pesca. Anche in quel settore la Calabria avrà una vetrina di esperti, tecnici e operatori, che aspettano risposte congrue rispetto alla crisi che si vive periodicamente, sia per effetto del fermo pesca, sia per la concorrenza selvaggia di altri Paesi. Così pure stiamo ragionando nel settore della canapa».

L’UCI ha messo in campo una mirata azione strategica di rilancio delle politiche sindacali. «Stiamo avviando una serie di attività che il Coordinatore regionale Gaetano Ferraro sta cercando di incoraggiare nelle varie province per ottenere una presenza solida ed efficace a fianco dei produttori. Le organizzazioni sindacali si sono un po’ sedute- conclude con amarezza il Presidente Serpillo - noi stiamo cercando di recuperare questo distacco e di porre un freno alla rassegnazione che rileviamo un po’ ovunque. L’iniziativa di Lamezia Terme ha voluto stimolare e motivare anche i nostri quadri: torniamo ad un impegno forte e ad un rapporto incentivante nei confronti delle istituzioni. Tra l’altro, stiamo cercando di individuare le più adeguate e opportune forme progettuali e programmatiche al fine di proporre a chi governerà la Regione Calabria un impegno concreto per cercare di risolvere la forte contrazione economica esistente, determinata dalla fragilità in fase contrattuale del mondo produttivo, soprattutto nell’ambito delle produzioni tipiche calabresi, meritevoli di premialità, e più in generale nelle filiere importanti dell’olio, degli agrumi e della pesca».

Fonte: Ufficio stampa UCI Calabria

 

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi