TAVOLO APISTICO – SATTA, UCI: SIGNIFICATIVO PASSO VERSO UN SOSTEGNO SISTEMATICO

Avviato un Tavolo Apistico, convocato da Alessandra Pesce, Sottosegretario alle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, per trovare opportune soluzioni alle problematiche incontrate dal settore dell'apicoltura.

“Primo e significativo passo per affrontare il problema delle api”.
Così Vincenzo Satta, dirigente UCI in Sardegna, al quale abbiamo chiesto un parere.

“Tra le eccellenze del nostro Paese il settore apistico ha sempre avuto un ruolo importante. Settore che ha vissuto prima un periodo di crisi dovuto all'importazione di miele dai paesi stranieri, soprattutto dall'Argentina, e che poi ha avuto un risveglio grazie al settore dolciario con alcuni mieli specifici come il castagno in Toscana e alcune eccellenze del sud Italia che arrivano a costare anche 28 euro al Kg.

La crisi del settore purtroppo non è determinata solo dalle importazioni, ma anche dalle patologie. Patologie che quest'anno sono state favorite anche dall'andamento del clima che ha ridotto la capacità di approvvigionamento delle api, rendendole meno produttive. Di conseguenza, come è ovvio, il mercato ha risentito di questa situazione”.

Continua il dott. Satta “Bisogna considerare che nell'apicoltura siamo di fronte a piccole realtà. Molte aziende effettuano la vendita nei mercati di prossimità e non riescono a esportare il loro prodotto all'esterno.
Per fare un esempio, in Calabria, si produce il miele di cardo, che ha caratteristiche particolari, ma che non potrà mai essere venduto in Trentino. La vendita si ferma solo a livello turistico come prodotto tipico del luogo.
Anche il Millefiori essendo considerato un miele di livello base, quindi molto più commerciale, riesce a garantire appena un flusso di cassa. Siamo a livello di sopravvivenza dell'azienda.
In sostanza, quello mellifero è un mercato che ha una grande fragilità economica.

L'iniziativa del Sottosegretario Alessandra Pesce è un passo necessario e direi fondamentale, soprattutto in questo momento, vista l'annata colpita anche dalla Varroa destructor.
Lo stanziamento, nella finanziaria 2019, di 2 milioni di euro finalizzati alla realizzazione di progetti nel settore apistico sono una cosa estremamente positiva, anche perché saranno distribuiti in modo diffuso trattandosi di piccole aziende di coltivatori diretti”.

Conclude Satta “Sia chiaro però che deve costituire solo l'inizio, perché il problema andrà affrontato in maniera sistematica, toccando tutti gli argomenti, come la normativa, il monitoraggio, la qualità del prodotto e i pesticidi che, ancora oggi, continuano a fare stragi di api”.

Un apprezzamento all'On. Pesce viene confermato dal Presidente UCI Mario Serpillo per la sensibilità e l'attenzione dedicata a un settore fortemente condizionato dai cambiamenti climatici, dalle patologie e dall'abuso della chimica in agricoltura. “Purtroppo si tratta per giunta di una filiera fragile e troppo spesso affidata a logiche di gestione empiriche e d'impronta hobbistica. Bisogna destinare al settore risorse e supporti di assistenza tecnica e professionale efficaci anche in ambito regionale. Siamo certi che il segnale dato dal Ministero avrà un seguito significativo più a livello generale”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi