TOMATO WORLD, CONFAGRICOLTURA: INTERVENIRE SU PROGRAMMAZIONE, VALORIZZAZIONE E INNOVAZIONE PER RILANCIARE FILIERA POMODORO DA INDUSTRIA

image_pdfimage_print

“Per rendere ancor più efficace la programmazione nel comparto del pomodoro da industria bisognerà puntare ad un unico organismo interprofessionale in cui confluiscano le due realtà oggi attive”. Lo ha proposto a Piacenza, Fabrizio Marzano, presidente della Federazione nazionale di prodotto Pomodoro da industria, nel suo intervento al convegno di apertura del salone professionale ‘Tomato World’, su ‘La valorizzazione della produzione italiana di qualità nel mercato globale’.

“Il pomodoro da industria – ha sottolineato - rappresenta una coltura ed una filiera che sono strategiche, una delle grandi eccellenze dell’agroalimentare e prodotto simbolo del made in Italy sui mercati esteri. Ha però bisogno di una maggiore qualificazione per competere con i principali player mondiali e spingere ancora di più il prodotto sui mercati internazionali oltre che su quello nazionale. Bisogna agire ora sulla ‘reputazione’ (brand reputation) cioè quell'insieme di percezioni, valutazioni e aspettative che suscitano i trasformati. Oggi il prodotto finito, e di conseguenza il pomodoro all’origine, non ha il valore che merita agli occhi di stakeholder internazionali e consumatori. Bisogna lavorare in maniera strategica per la valorizzazione”.

“L’innovazione di prodotto gioca un ruolo molto importante nel rilancio della filiera e anche su questo punto, assieme all’industria e alla GDO - ha concluso Fabrizio Marzano - Confagricoltura vuole fare la sua parte”. 

Confagricoltura ricorda che l’Italia è il principale player per la produzione di pomodoro da industria a livello europeo ed il secondo a livello mondiale, dopo la California. La superficie totale nazionale supera i 64 mila ettari, per una produzione di 47 milioni di quintali. Nel bacino del Nord, secondo i dati dell’organismo interprofessionale come prodotti trasformati si producono polpa (41%), passate (29%) concentrati (29%) e sughi (1%).

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

BELLANOVA: IN CDM GARANZIE STATO PER LIQUIDITA IMPRESE PARI A 25% REDDITO ANNO PRECEDENTE
03/04/2020

BELLANOVA: IN CDM GARANZIE STATO PER LIQUIDITA IMPRESE PARI A 25% REDDITO ANNO PRECEDENTEIL MINISTRO: GARANTIRE LA FILIERA DELLA VITA

“Non c’è chi si occupa della salute e chi della economia. Dobbiamo aprire un grande tavolo su come rendere sicuri tutti i luoghi di lavoro perché con la chiusura totale non reggiamo a lungo. Dobbiamo mettere le persone in condizione di lavorare in salute, ed anche la filiera dell’agroalimentare merita […]



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi