TURISMO, ODG PD SU RICONOSCIMENTO ASSOCIAZIONI NAZIONALI DELLE CITTÀ D’IDENTITÀ

Ordine del Giorno 9/02426-A/005 presentato da CENNI Susanna testo di Mercoledì 9 luglio 2014, seduta n. 260 La Camera,

premesso che  il provvedimento in esame presenta disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale ed il rilancio del turismo; è presente da anni nel nostro paese «Res Tipica», l'associazione costituita dall'Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e dalle associazioni nazionali delle Città d'Identità per la promozione e la valorizzazione del patrimonio enogastronomico, ambientale, culturale e turistico dei comuni aderenti; sono circa 2000, in tutta Italia, i comuni aderenti alle Associazioni delle Città di Identità (che vanno dai prodotti agroalimentari come il vino o l'olio o ai manufatti tipici come la ceramica); le Associazioni delle Città di Identità, soprattutto negli ultimi anni caratterizzati da una forte diminuzione degli investimenti pubblici, hanno assunto oggi ruolo fondamentale nelle politiche di promozione dei territori, proponendosi come strumento di progettualità e di attrazione di investimenti per realizzare occasioni, eventi e progetti di marketing territoriale che permettano ad un singolo territorio o più territori di un'area omogenea di condividere una strategia comune nella difesa della cultura, della storia, delle origini, del territorio, del paesaggio e delle loro specificità produttive; il turismo tematico culturale ed enogastronomico, infatti, come anche rilevato nel Piano strategico per lo sviluppo del turismo «Turismo Italia 2020», è un asset in ascesa tra i trend socio–economici che influenzano la domanda turistica globale, distintivo dell'offerta italiana; va inoltre rimarcato che tra pochi mesi verrà inaugurato «Expo 2015»: evento unico che avrà al centro il tema globale del cibo, della sua produzione, delle sfide legate alla sicurezza alimentare, e che rappresenta un'occasione rilevantissima anche per promuovere una vetrina globale del patrimonio italiano di territori, peculiarità ambientali e culturali e varietà agro alimentaria veicolare un sistema di itinerari turistici articolati intorno alla rete dell'ospitalità italiana; è quanto mai necessario superare la frammentazione della promozione e strutturazione dell'offerta attraverso l'incentivazione di progetti nazionali di eccellenza legati direttamente alle produzioni per rafforzare l'attrattività dell'Italia come destinazione turistica per la fruizione del suo patrimonio culturale; alla luce di quanto esposto appare quindi evidente come un riconoscimento del ruolo delle Associazioni delle Città di Identità possa capitalizzare la loro capacità di gestione e di programmazione nella valorizzazione e promozione del patrimonio culturale italiano; nello specifico riconoscere le Associazioni delle Città d'Identità come attori proattivi della promozione dei territori e delle eccellenze culturali ed enogastronomiche locali, considerata la crisi generale del comparto e la prossima organizzazione di EXPO 2015, significherebbe: riconoscere un segmento strategico dell'offerta culturale italiana, quale attrattore turistico imprescindibile nella programmazione delle attività di fruizione dei patrimonio culturale; coinvolgere nelle attività di pianificazione nazionale direttamente i territori, non ultime le aree marginali, riconoscendo l'efficacia di una programmazione sostenibile che parte dal basso volta a valorizzare le peculiarità tematiche delle comunità locali; mettere a sistema le azioni di programmazione e valorizzazione dell'eccellenza culturale, ambientale ed enogastronomica italiana, motrice di flussi turistici importanti anche negli itinerari di fruizione del patrimonio culturale italiano; capitalizzare una rilevante esperienza nella promozione territoriale, delle buone pratiche amministrative nel contesto dell'attrattività turistica e della promozione culturale, impegna il Governo a valutare l'opportunità di assumere iniziative finalizzate al riconoscimento delle Associazioni nazionali delle Città d'Identità, quali associazioni costituite allo scopo di svolgere attività di promozione e valorizzazione dei territori e dei relativi prodotti culturali, ambientali ed enogastronomici. 9/2426-A/5.(Testo modificato nel corso della seduta).

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi