UK, GOVERNO BRITANNICO ANNUNCIA PIANO DI SVILUPPO PER EXPORT E DIGITALE. OBIETTIVO SOSTENERE FILIERA CHE VALE OLTRE 150 MLD DOLLARI

Il governo britannico ha presentato nel corso della settimana un pacchetto di misure a sostegno delle imprese per l'agricoltura, l'industria alimentare e delle bevande, che hanno sofferto a causa della pandemia di COVID-19, scrive l'agenzia Xinhua.

Soprannominato"bounce back", il piano prevede un nuovo programma di eventi fisici e virtuali che è stato creato su misura per aiutare una varietà di aziende ed esportatori, tra cui una sperimentazione "di vendita a distanza intelligente" e un pacchetto di webinar sull'export.

Lanciato congiuntamente dal Dipartimento per il commercio internazionale (DIT) e dal Dipartimento per l'ambiente, l'alimentazione e gli affari rurali (Defra), il piano offrirà un "supporto immediato" per aiutare le imprese del settore a sviluppare le loro attività commerciali all'estero.

Sfruttando l'attuale programma di esportazione elettronica di DIT, il dipartimento lancia anche un nuovo acceleratore di e-commerce per le PMI (piccole e medie imprese) per aumentare il livello di sostegno internazionale al commercio digitale nel settore alimentare e delle bevande.

"Il piano fornirà un aiuto senza precedenti per le PMI e consentirà loro di capitalizzare gli accordi commerciali negoziati dalla DIT con Giappone, Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda", riporta la nota ufficiale del governo.

Il piano vedrà anche l'introduzione del primo consigliere agroalimentare di Defra al servizio del Golfo.

"Le misure introdotte oggi supporteranno produttori, produttori e aziende agro-tecnologiche lungo la catena di approvvigionamento alimentare", ha affermato la nota.

"Sviluppare il commercio è assolutamente fondamentale per aiutare l'agricoltura, l'industria alimentare e delle bevande del Regno Unito a riprendersi dall'impatto del coronavirus. Preparerà inoltre l'industria a trarre vantaggio dalle opportunità che sono state aperte dalla serie di accordi di libero scambio che il mio dipartimento sta negoziando in tutto il mondo", ha affermato Graham Stuart, ministro delle esportazioni del DIT.

Secondo i dati ufficiali, l'industria agricola, alimentare e delle bevande ha contribuito sull'economia britannica per 121 miliardi di sterline (circa 150 miliardi di dollari) nel 2018, sostenendo circa 4 milioni di posti di lavoro.

Nel 2019, le esportazioni britanniche di alimenti, mangimi e bevande hanno raggiunto i 23,7 miliardi di sterline (29,4 miliardi di dollari), con un aumento del 4,9% rispetto al 2018.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.<br/>This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.<br/> Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi