VINITALY, A GONFIE VELE IL VIGNETO BIOLOGICO VENETO

Il settore dei prodotti biologici è in forte crescita, tra questi si distingue anche il vino. Nel Veneto, prima regione italiana per produzione di uva da vino, il vigneto biologico è passato dai 1.400 ettari di superficie del 2008 ai quasi 4.500 del 2016 (+4,3%), segnando addirittura un +165% nel triennio 2014-2016. Un “fenomeno”, quello del vino bio, che sta suscitando forte interesse da parte dei consumatori e di conseguenza dei produttori.

Ed é proprio coinvolgendo i produttori di vino biologico che Veneto Agricoltura ha svolto un’indagine che ha permesso di fotografare lo stato del comparto regionale.

I risultati di questo interessante lavoro saranno presentati al Vinitaly lunedì 16 aprile (ore 11:30-12:30) presso lo stand del Veneto (Padiglione 4).

La ricerca, condotta dai tecnici dell’Agenzia regionale, ha coinvolto un campione di 263 aziende biologiche venete ed è stata svolta mediante la tecnica dei focus group con la partecipazione degli stakeholder, sia della fase produttiva che della trasformazione. Obiettivo, individuare i punti di forza e di debolezza della fase di produzione, nonché le opportunità e le minacce del contesto esterno all’azienda (mercato, aspetti burocratici, ecc.).

Al Vinitaly, al termine della presentazione dell’indagine, verranno proposti in degustazione due vini biologici, uno bianco ed uno rosso, i cui uvaggi provengono da varietà di vite resistente (tolleranti alle malattie funginee), e più precisamente dal vigneto dimostrativo costituito da Veneto Agricoltura, grazie ad uno specifico progetto regionale, presso la cantina biologica "Le Carline” di Pramaggiore (Ve).

Tornando alla crescita del comparto del vino biologico, ricordiamo che nella grande distribuzione italiana il trend delle vendite di vino bio ha segnato negli ultimi anni un incremento da record: +102% tra il 2014 e il 2015; +64% tra il 2015-2016; +108% tra il primo semestre 2016 e lo stesso periodo del 2017. Ovviamente, anche le superfici viticole bio sono aumentate (+23,8% tra il 2015 e il 2016), raggiungendo una superficie complessiva di circa 103.000 ettari.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi