WINE2WINE, BOSCAINI, FEDERVINI: TROPPA BUROCRAZIA, CI FACCIAMO MALE DA SOLI. FARE INVECE SISTEMA

Il successo ottenuto ha fatto credere che potesse essere facile raccontare il vino italiano nel mondo. Oggi ognuno racconta la propria storia, invece dobbiamo raccontare una grande e sola storia, una storia che sia univoca e centralizzata. Così il presidente di Federvini, Sandro Boscaini nel corso del suo intervento a Veronafiere. Adesso sono le regioni a raccontare il vino, spesso mandando frecciatine verso altre regioni italiane. Prima inoltre il driver del vino italiano nel mondo erano i ristoranti italiani, ma questo ora non basta più.

Ci facciamo male da soli, troppa burocrazia a fronte di molti aiuti messi in campo, ed a causa della burocrazia molti fondi non sono stati erogati, ma accanto a ciò servono norme comunitarie più chiare. Dobbiamo saper spendere meglio i soldi che abbiamo, ha dichiarato Boscaini, e basta con gli intralci della politica.

Se vogliamo vincere le sfide che abbiamo di fronte è fondamentale fare sistema e raccontare nel mondo cos'è l'Italia. Turismo e Made in italy non possono essere separati, ora invece sono divisi e si raccontano da soli, ed è sbagliato ha concluso il presidente di Federvini. Se non lo capiamo non andremo lontano.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi