ZUCCHERO: VENETO ED E.ROMAGNA A TUTELA DEL ‘MADE IN ITALY”

 

Parte dal Vinitaly di Verona  l’appello di Veneto ed Emilia-Romagna ad una operazione di solidarietà tra tutte le Regioni italiane per salvare la barbabietola da zucchero e la produzione dello zucchero italiano. Questa la richiesta avanzata dagli assessori regionali all’Agricoltura del Veneto, Giuseppe Pan, e dell’Emilia-Romagna, Simona Caselli  - le due regioni dove hanno sede gli ultimi due stabilimenti in Italia di produzione dello zucchero – nel corso seduta della Commissione politiche agricole della Conferenza delle Regioni, che si è tenuta oggi in via straordinaria al Vinitaly.

Gli assessori hanno portato sul tavolo delle trattative una richiesta di solidarietà ai colleghi omologhi delle altre Regioni affinché il Ministero delle Politiche agricole si attivi a tutti i livelli per salvare la produzione dello zucchero, che vede gli ultimi due stabilimenti proprio in Veneto ( a Pontelongo) e in Emilia-Romagna (a Minerbio).

A causa della crisi del comparto, a seguito delle azioni di dumping realizzate da alcuni Paesi europei, i due zuccherifici rischiano la chiusura, con evidenti danni per i lavoratori coinvolti e l’intera filiera saccarifera.

Pan e Caselli hanno ricordato ai colleghi delle altre Regioni che, dietro allo zucchero italiano si regge una intera filiera di prodotti Made in Italy, come i prodotti dolciari delle varie regioni che, se non usassero lo zucchero nazionale, rischierebbero appunto di non poter etichettare il prodotto come italiano.

“Vi chiediamo di aiutarci – è stato l’appello di Pan e Caselli - perché la battaglia in difesa dello zucchero italiano non sia una battaglia esclusivamente regionale contro le pratiche sleali dei produttori e degli altri paesi europei, ma diventi una battaglia d’interesse nazionale per salvare i prodotti ‘Made in Italy’ che vedono lo zucchero tra i loro ingredienti. Vi chiediamo di aiutarci a combatterla e a vincerla”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi