ACCORDO UE-GIAPPONE, FAVA: MARTINA DICA SE FORMAGGI DOP MADE IN ITALY SONO TUTELATI

“Sarebbe interessante conoscere dal ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, se l’allarme lanciato da Assolatte sulla mancanza di tutela dei formaggi Dop nell’ambito dell’accordo di libero scambio fra Unione europea e Giappone corrisponde al vero e, soprattutto, qual è stato il peso dell’Italia in seno all’Ue, che ha condotto il negoziato”.

A chiederlo è l’assessore all’Agricoltura della Lombardia, Gianni Fava, a fronte dell’allarme lanciato da Giuseppe Ambrosi, presidente di Assolatte, che segnala che per le 10 denominazioni d’origine casearie che avrebbero dovuto essere tutelate (Asiago, Fontina, Gorgonzola, Grana Padano, Mozzarella di bufala campana, Parmigiano Reggiano, Pecorino Romano, Pecorino Toscano, Provolone Valpadana, Taleggio) la strada della protezione non sarebbe così scontata.

“Abbiamo un ministro a corrente alternata, che si occupa di Unione europea solamente quando gli fa comodo – attacca Fava – mentre quando si tratta di difendere il Made in Italy agroalimentare e i diritti degli agricoltori, il governo scompare”.

Per l’assessore Fava “la Macroregione agricola del Nord, leader nella produzione di formaggi Dop, è stata sacrificata sull’altare dell’agropirateria, nel disinteresse del governo e dell’Unione europea”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi