AGRICOLTURA STUDENTI ISTITUTI AGRARI TREVIGIANI AL TOP PER IDEE DI SVILUPPO RURALE, MARTEDì 14 LA PREMIAZIONE

Gli studenti dell’istituto Cerletti di Conegliano e del ‘Domenico Sartor’ di Castelfranco Veneto hanno sbaragliato i concorrenti nel primo concorso regionale riservato agli studenti degli otto istituti agrari del Veneto sul tema “Il Programma di sviluppo rurale per i giovani”. Martedì 14, a Padova, nell’istituto agrario Duca degli Abruzzi, nell’ambito del convegno dedicato alla “riforma dell’istruzione professionale agraria”, l’assessore regionale all’agricoltura premierà gli allievi della 4 B (1° premio) e della 5 A (2° premio) del Cerletti, insieme al gruppo della 4 A dell’istituto Sartor, classificatosi al terzo posto.

Al concorso hanno partecipato quasi 120 studenti delle classi quarte e quinte degli otto istituti agrari del Veneto, che hanno presentato 21 progetti innovativi sull’agricoltura sostenibile, le tecnologie e la digitalizzazione delle imprese e la diversificazione delle attività agricole. I partecipanti sono stati invitati a raccontare le loro idee con prodotti multimediali quali cortometraggi video, presentazioni – slide show, racconti fotografici.

Obiettivo del concorso di idee, promosso dalla Regione Veneto nell'ambito del piano di comunicazione del PSR, era sensibilizzare i giovani sulle tematiche del territorio, dell’ambiente e delle caratteristiche culturali, economiche e sociali dell’agricoltura e del sistema rurale del Veneto e sul ruolo svolto dall’Unione Europea, dallo Stato e dalla Regione per uno sviluppo equilibrato e sostenibile, oltrechè far conoscere il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 e le sue opportunità nei confronti dei giovani, in modo da avvicinare all’agricoltura le nuove generazioni che si affacciano al mondo del lavoro.

Martedì 14 maggio, nel corso della premiazione all’Istituto Duca degli Abruzzi di Padova (via Merlin 1, ore 10),  a ricevere una particolare menzione saranno, inoltre, il gruppo di studenti di quinta dell’Istituto Parolini di Bassano del Grappa, per il progetto di distribuzione automatica delle carni italiane e l’efficacia dell’approccio comunicativo scelto, e uno studente della quarta AP dell’Itas Trentin di Lonigo, per l’originalità dell’idea presentata sulla semina alternativa di frumento.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi