AIA, LA REGIONE SARDEGNA TRASFERISCE FUNZIONI DI ARA E APA NELL’AGENZIA PUBBLICA LAORE. SALVANDO OCCUPAZIONE

Dove non arriva il Mipaaf arrivano le regioni. E se l'amministrazione di via Venti Settembre non recepisce appieno le direttive europee, ci pensano da sole. Prendendo l'iniziativa. La regione Sardegna vuole integrare i servizi e i dipendenti dell'Aia (nella fattispecie di Ara e di Apa) nell'agenzia regionale che fa già assistenza tecnica alle imprese agricole, Laore. Eliminando così i passaggi in cui "la regione paga e sovvenziona con milioni di euro ma non viene coinvolta nelle scelte decisionali, come i licenziamenti", spiega ad AGRICOLAE il presidente della Commissione Bilancio Franco Sabatini. Perché "è inaccettabile - insiste - che un'associazione di categoria come la Coldiretti, che rappresenta gli agricoltori, sia chiamata a gestire privatamente in una regione l'assistenza zootecnica e gli albi genealogici. Tutto questo con i fondi pubblici e senza che la regione venga coinvolta", ribadisce ancora.
In Sardegna esiste l'Ara, associazione regionale allevatori e l'Apa, associazione provinciale allevatori. Una deputata a fare assistenza tecnica e l'altra per la gestione albi genealogici. "l'Ara prende dalla regione circa 13,8 mln e l'Apa circa 2,5 milioni", prosegue ancora Sabatini. Che precisa: "è impensabile che l'assitenza zootenica sia affidata a una società privata. Per le aziende agricole c'è l'agenzia della regione che fa assistenza tecnica LAORE, per le aziende zootecniche viene fatta da una azienda privata. Occorre integrare l'assistenza zootecnica all'interno del LAORE".

Per quanto riguarda l'APA "non si capisce perché - prosegue ancora il presidente della commissione Bilancio della regione - c'è una direttiva europea che permette di gestire gli albi genealoci da società pubbliche che il ministero delle Politiche agricole ha recepito solo parzialmente con un decreto legislativo che oltretutto che non è passato in Comagri e non ha avuto l'ok dalla conferenza Stato Regioni. E che rimanda tutto a una gestione privata". Ma non si tratta solo di questo: "L'Apa qualche mese fa in Sardegna - spiega Sabatini - viene commissariata con due commissari provenienti da Roma nominati da AIA. Senza chiamare il sindacato e senza sentire la regione, che è il principale finanziatore, dopo qualche tempo inizia i licenziamenti e minaccia la chiusura del servizio. Mettendo in liquidazione l'Ara a causa di una contestazione relativa al mancata trasferimento di alcuni fondi". Ecco perché ora, attraverso una vecchia legge regionale, "prevediamo il trasferimento del personale trasferendo di conseguenza le funzioni al Laore. In tal senso si è aperto un tavolo tecnico con la Madia per la definizione di una prcedura che consenta il trasferimento attraverso una deroga ad hoc. Non credo che abbia una logica che la regioni paghi e un'agenzia privata gestisca i fondi senza coinvolgere il primo finanziatore. per questo credo che il governo debba attuare le direttive europee per consentire al pubblico la gestione degli alberi genealogici. Così che la regione Sardegna possa internizzare i servizi dato che la regione stessa è quasi interamnente il sovvenzionatore dello stesso servizio".

"Stiamo cercando di dare continuità a un servizio che ha avuto dei problemi, e una delle soluzioni è quello di internizzare il servizio per meglio governarlo a tutela degli allevatori senza disperdere le professionalità acquisite nel tempo", spiega ad AGRICOLAE Luigi Lotto, presidente della commissione Agricoltura della regione. "Sono circa 280 i posti in Ara a rischio licenziamento. La regione vuole e deve tutelare anche l'occupazione".

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

PROTESTA IN PUGLIA, PREVISTI 200 TRATTORI A BARI. E’ POLEMICA E COLDIRETTI CORREGGE IL TIRO MODIFICANDO COMUNICATO. CENTINAIO: MIPAAFT LAVORA CON REGIONE PER TROVARE SOLUZIONE
03/01/2019

PROTESTA IN PUGLIA, PREVISTI 200 TRATTORI A BARI. E’ POLEMICA E COLDIRETTI CORREGGE IL TIRO MODIFICANDO COMUNICATO. CENTINAIO: MIPAAFT LAVORA CON REGIONE PER TROVARE SOLUZIONECOLDIRETTI: DAL 7 GENNAIO SI POSSONO RICHIEDERE CONTRIBUTI. GILET ARANCIONI: BUFALA, NON ESISTE IL BANDO. E SONO SOLO 11 EURO PER ETTARO. CENTINAIO: STIAMO CERCANDO DI SANARE ERRORI DI ALTRI. DI GIOIA: SBAGLIATO SCEGLIERE LA VIA DELLA POLEMICA, NON E' RESPONSABILITA NOSTRA

Si allarga la protesta in Puglia per la grave situazione in cui versano le imprese agricole – olivicole in primis –  a causa dell’impossibilità di accedere allo stanziamento previsto per le gelate dello scorso inverno. Sono previsti circa 200 trattori lunedì a Bari. Ed è subito polemica tra le forze […]

A NATALE ENPAIA DA’ A BONIFICHE FERRARESI 10 MLN SENZA PROPOSTA DEL DG. MA POI CI RIPENSA. E VIENE DETTO ALLE BANCHE DI FERMARE TUTTO
24/12/2018

A NATALE ENPAIA DA’ A BONIFICHE FERRARESI 10 MLN SENZA PROPOSTA DEL DG. MA POI CI RIPENSA. E VIENE DETTO ALLE BANCHE DI FERMARE TUTTOIL PRESIDENTE PIAZZA: MANCA PARTE DELL’ISTRUTTORIA. CI TORNEREMO SOPRA

Regalo di Natale per Bonifiche Ferraresi da parte di Enpaia? Anche se lo fosse stato è stato ripreso indietro. Con tanto di disposizioni alle banche di bloccare la transazione. Da quanto apprende AGRICOLAE sembrerebbe che il presidente di Enpaia, l’ente di previdenza degli agricoltori, Giorgio Piazza, già presidente Coldiretti Veneto, […]

MADE IN ITALY, AICIG DIVENTA ORIGIN ITALIA. BALDRIGHI: SVOLTA STORICA PER ESSERE PIU UNITI. LA VIDEO INTERVISTA
30/11/2018

MADE IN ITALY, AICIG DIVENTA ORIGIN ITALIA. BALDRIGHI: SVOLTA STORICA PER ESSERE PIU UNITI. LA VIDEO INTERVISTAGLI INTERVENTI

Una svolta storica, per il mondo dei Consorzi di Tutela delle DOP e IGP italiane: l’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche AICIG – che fino ad oggi li ha rappresentati a livello nazionale e sovranazionale – cambia volto, per dar vita ad una nuova aggregazione che avrà come punti saldi il […]

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi