BELLANOVA: NO TASSE SU MERENDINE. SCISSIONE DAL PD? SI PARLAVA SEMPRE DI PIU DI DERENZIZZARE. IO SO CHE SI DERATTIZZA, NON SI DERENZIZZA..

"Finanziare l'istruzione è importante, dobbiamo lavorare su questo. Lavorando soprattutto, e lo consiglio al ministro Fioramonti, sull'abbandono scolastico". Lo dichiara Teresa Bellanova ospite a PiazzaPulita. "Nonostante la Costituzione molti ragazzi e ragazze non usufruiscono del loro diritto allo studio".

Per quanto riguarda le merendine Bellanova spiega che "non è attraverso la tassazione che si risolve il problema. Semmai occorre intervenire sull'educazione alimentare, e intervenire anche sulle mense e sul promuovere al loro interno la dieta mediterranea. Se aumenti le tasse potrai ridurre i consumi di quelli che hanno meno reddito".

E sul rapporto con i grillini, che Renzi chiamava 'grullini', la titolare del dicastero di Via Venti Settembre spiega: "non rinnego nulla di quello che ho detto in passato, ma dobbiamo farci carico della sfida cui siamo stati sottoposti. C'era un signore che voleva da una spiaggia andare alle elezioni perché pensava di avere poteri assoluti. Di fronte a questo rischio abbiamo scelto di fare questo govenro. Il rischio dell'attivazione delle clausole Iva e di isolare l'Italia a livello europeo con un commissario leghista".

"Io sono una riformista. Creare un'alternativa e su questa misurarsi senza riserve. Come racconta la mia storia da bracciante contro il caporalato", prosegue ancora Bellanova.

Sulla scissione di Renzi dal Pd, il ministro spiega che "per mesi si è parlato di derenzizzare i gruppi parlamentari. Io so che si derattizza, non si derenzizza".

"Noi siamo quelli che hanno assunto la responsabilità di dare vita a questo governo. Il segretario del Pd Nicola Zingaretti aveva detto che bisognava andare al voto. Noi vogliamo dare il nostro contributo", prosegue ancora.

"Io non ho mai avuto una pressione da parte di Matteo Renzi, mi sono sentita sempre sostenuta di fronte a situazioni complesse. Questo nonostante io lo non abbia sostenuto - quando ero al governo con il Pd perché ero entrata con Bersani".

BELLANOVA: PERSO AMICHE PER COLPA CAPORALATO. RICONOSCENTE A RENZI PER LEGGE CONTRO

"La mia prima iscrizione all'Inps è stata a 14 anni. Lavoravo nel barese nella raccolta dell'uva da tavola, al primo piano dei magazzini dove si metteva l'uva nelle cassette. Nei piani sottostanti c'erano le brandine e le cucine dove si viveva la seconda parte della giornata, per mangiare e poi dormire", spiega il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova a Piazza Pulita.

"Il ricordo più drammatico che ho è la perdita di alcune amiche per un incidente stradale. Si chiama 'incidente stradale' ma in realtà è sovrasfruttamento. In ricordo a questo evento sono riconoscente a Matteo Renzi. Il caporalato è un sistema per cui si ricatta il lavoratore e lo si sfrutta. Noi abbiamo fatto uan legge contro questa schiavitù", prosegue.

BELLANOVA: QUOTA 100 SCELTA SBAGLIATA. CI VUOLE IL CORAGGIO DI TORNARE INDIETRO

"Quota cento è stata una scelta sbagliata perché garantisce persone che hanno un posto di lavoro sicuro. Bisognava avere un'altra scala di priorità, i carpentieri, gli artigiani, tutti quelli che non riescono a mettere inseme i 42 di contributi. La sfida che noi abbiamo davanti è questa e il coraggio di dire che sono state fatte delle scelte sbagliate e ora si deve tornare indietro". Lo dichiara a Piazza Pulita il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova.

 

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi