CIA: COSTI RECORD IMU E MALTEMPO, AGRICOLTURA CROLLA

L’agricoltura paga pesantemente i costi record sui campi, l’effetto devastante dell’Imu e le conseguenze disastrose del maltempo: tutti fattori negativi che hanno portato a una preoccupante inversione di tendenza nel settore primario. Una situazione estremamente difficile che l’incertezza del dopo voto rischia di aggravare ulteriormente. È quanto afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori in merito ai dati del Pil diffusi oggi dall’Istat. Sotto i colpi degli oneri (produttivi, contributivi e burocratici) che le aziende agricole sono costrette ad affrontare, il valore aggiunto del settore -ricorda la Cia- è diminuito nel 2012 del 4,4 per cento. E in questo, la grande vitalità delle imprese, dimostrata nonostante la crisi, è stata fiaccata sempre più negli ultimi mesi. Per gli imprenditori agricoli è una continua corsa in salita. Occorrono misure efficaci in tempi brevi e soprattutto una strategia che guardi seriamente all’agricoltura e all’agroalimentare. Un sistema che ha tutte le potenzialità per contribuire alla crescita del Paese. La situazione delle aziende agricole -aggiunge la Cia- è tornata a essere critica anche a causa del maltempo. La siccità ha avuto effetti pesantissimi in molti settori produttivi. Ecco perché si auspica una soluzione all’attuale incerta situazione politica e che il nuovo Governo e il nuovo Parlamento affrontino in maniera concreta i problemi della nostra agricoltura. Non è pensabile di disperdere una risorsa fondamentale per riprendere la via dello sviluppo e della competitività. Oggi gli agricoltori italiani -sottolinea la Cia- sono costretti a operare in un contesto carico di ostacoli. Per comprendere la delicatezza del momento è sufficiente soffermarsi sugli effetti devastanti che stanno provocando Imu e “caro-gasolio” sulle aziende, sempre più oberate dai costi che riducono l’azione sui mercati, comprimono gli investimenti innovativi e frenano qualsiasi slancio imprenditoriale.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi