COMAGRI SENATO, PESCE: ICQRF SOSTITUITO 2240 AUTORITA SENZA COSTI AGGIUNTIVI. SANZIONI IN TUTTE LE LINGUE TUTELATE DA ORDINAMENTO

decreto fiscale

Domani la Bilancio in aula del Senato

La Commissione 9ª (Agricoltura e produzione agroalimentare) - Seduta n. 13, mercoledì 3 Ottobre 2018 (08,50 -09,05), sotto la presidenza del senatore Gianpaolo VALLARDI ha trattato temi riguardanti l'organizzazione dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressioni frodi dei prodotti agroalimentari Nord-Est)

Trattazione:

Interrogazione svolta. Il sottosegretario Alessandra Pesce ha fornito risposta all'interrogazione del senatore Durnwalder, presentata lo scorso 2 agosto che, in qualità di interrogante, si è dichiarato soddisfatto

  • Presenti per il governo:

    Alessandra PESCE, Sottosegretario di Stato per le politiche agricole alimentari, forestali e del turismo

Qui di seguito Agricolae riporta l'interrogazione e la risposta del governo

Interrogazione pubblicato il 2 agosto 2018, nella seduta n. 30

DURNWALDER - Al Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo. -

Premesso che:

prima dell'entrata in vigore del decreto legislativo 15 dicembre 2017, n. 231, recante "Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del regolamento (UE) n. 1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori e l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del medesimo regolamento (UE) n. 1169/2011 e della direttiva 2011/91/UE, ai sensi dell'articolo 5 della legge 12 agosto 2016, n. 170 «Legge di delegazione europea 2015»" erano le autorità locali a decidere sui ricorsi avverso provvedimenti sanzionatori degli organi di controllo concernenti le violazioni del regolamento (UE) n. 1169/2011;

il 9 maggio 2018, con l'entrata in vigore del citato decreto legislativo, la competenza per l'irrogazione delle sanzioni amministrative viene attribuita (ex articolo 26) al Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressioni frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e i direttori degli uffici territoriali dell'ICQRF sono i soggetti delegati all'emissione delle ordinanze - ingiunzione di pagamento delle sanzioni amministrative pecuniarie relativamente agli illeciti commessi nell'ambito della rispettiva circoscrizione territoriale di competenza;

tenuto conto che:

l'articolo 99 dello statuto della Regione Trentino-Alto Adige (di cui al decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1972, n. 670) prevede l'equiparazione della lingua tedesca a quella italiana;

l'articolo 1 del decreto del Presidente della Repubblica 15 luglio 1988, n. 574, recante "Norme di attuazione dello Statuto speciale per la regione Trentino-Alto Adige in materia di uso della lingua tedesca e della lingua ladina nei rapporti con la pubblica amministrazione e nei procedimenti giudiziari", prevede che nei rapporti con gli organi e gli uffici della pubblica amministrazione e degli enti pubblici situati nella provincia di Bolzano o aventi competenza regionale, nonché con i concessionari di servizi di pubblico interesse svolti nella provincia medesima, la lingua tedesca è parificata a quella italiana;

l'articolo 3 dello stesso decreto n. 574 prevede che gli organi, gli uffici e i concessionari devono predisporre o adeguare le strutture organizzative al fine di consentire l'uso dell'una e dell'altra lingua;

considerato che:

le decisioni delle autorità locali sui ricorsi avverso provvedimenti sanzionatori degli organi di controllo concernenti le violazioni del regolamento (UE) n. 1169/2011 erano, prima dell'entrata in vigore del decreto legislativo n. 231, formalizzate nella stessa lingua in cui erano stati presentati i ricorsi stessi;

l'ufficio territorialmente competente per i ricorsi d'interesse del Trentino-Alto Adige è l'ICQRF Nord-Est, con sede a Conegliano Veneto;

La risposta del governo

in premessa che te l’entrata in vigore delle disposizioni di cui al decreto legislativo 231 del 2017 il ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari Icqrf ha sostituito nelle attività sanzionatorie in materia di etichettatura dei prodotti alimentari ben 2240 autorità. In precedenza infatti tali competenze per attribuite alle regioni che in larga parte l’avevano delegato ai comuni.

A fronte delle maggiori incombenze in capo all’ispettorato non sono state tuttavia previste risorse aggiuntive per farvi fronte invero nel corso dell’iter legislativo che ha portato all’emanazione della norma in parola le commissioni parlamentari competenti avevano espresso parere favorevole allo schema di decreto legislativo in questione a condizione che tra l’altro i proventi derivanti dal pagamento delle sanzioni pecuniarie fossi tu riassegnati per una quota pari al 50% all’apposito capitolo del ministero per il miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia delle attività di controllo svolte dall’ispettorato. Precedente governo non tuttavia ritenuto di conformarsi a tale orientamento.

Ciò posto nonostante la carenza di specifiche risorse acciò destinati rilevo che l’ispettorato sta comunque garantendo il rispetto delle disposizioni di cui all’articolo tre del D. P. R5 574 del 1988 avendo nel proprio organico tre unità applicate nell’ufficio e ICQRF Nordest competente per la provincia autonoma di Bolzano in grado di svolgere attività amministrativa e sanzionatorie il lingua tedesca.

In ogni caso ritengo auspicabile che il parlamento approvi una parziale riassegnazione delle risorse al fine di garantire il pieno svolgimento delle funzioni di sanzionabilità dell’etichettatura degli alimenti non solo in lingua tedesca ma anche nelle altre lingue tutelate dal nostro ordinamento.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi