CORONAVIRUS, CENTINAIO, LEGA: FRANCESCHINI DIMENTICA TURISMO, ASCOLTI GRIDO DI DOLORE

image_pdfimage_print

“Dove sono finite quella solidarietà e vicinanza sbandierate agli inizi della crisi dal ministro Franceschini e dal sottosegretario Bonaccorsi verso l’intero comparto turistico, il più colpito dagli effetti dell’epidemia insieme a quello dei pubblici esercenti? Perché i tour operator, i professionisti, le agenzie dettaglianti, non sono stati più consultati dal ministero? Qui non si tratta di elemosina o favoritismi; si tratta di tradurre in fatti concreti quel sostegno promesso, comprendendo e raccogliendo il grido di dolore di tanti professionisti, di tante consolidate realtà che fino a due mesi fa diffondevano il nome dell’Italia, le bellezze della sua cultura, le eccellenza della sua enogastronomia nel mondo intero. La Lega farà la sua parte con gli emendamenti al “Cura Italia”; Franceschini, invece, sappia che ripartire domani significa non mortificare e dimenticare oggi quanti chiedono solo la presenza dello Stato”.

Così il senatore della Lega Gian Marco Centinaio, già ministro delle Politiche Agricole e del Turismo.

Giulio Viggiani

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi