DECRETO EMERGENZE E LATTE, CENTINAIO: ACCETTO CRITICHE DA TUTTI MA NON DA CHI FINORA NON HA FATTO NIENTE

"Accetto critiche da TUTTI. Non da chi in questi anni non ha fatto NIENTE per risolvere i problemi". Così il ministro delle Politiche agricole e del Turismo Gian Marco Centinaio su twitter in merito alle critiche mosse sul decreto emergenze e per le soluzioni trovate per risolvere la crisi latte, olio e agrumi.

A manifestare apprezzamento e soddisfazione sono state tutte le organizzazioni agricole tranne una: la Coldiretti (e Unaprol che fa capo alla medesima organizzazione). Che non è scesa in piazza con i Gilet Arancioni - nonostante fosse stata invitata - restando isolata nel chiedere sostegno per i propri associati.

Medesima situazione per quanto riguarda il latte: al tavolo la Coldiretti non voleva firmare l'accordo fino alla fine. Ma la soluzione trovata è stata apprezzata da tutte le altre sigle, dall'industria e dai rappresentanti dei pastori. Che hanno dichiarato che "il risultato è palpabile grazie al governo del cambiamento che per laprima volta ci ha coinvolti". E hanno aggiuto: "le sigle non ne abbiano a male se giochiamo la nostra partita in prima persona".

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi