DIRETTIVA UE CONTRO PRATICHE SLEALI, MERCURI: È UN PASSO IN AVANTI. LA NUOVA AUTORITÀ IN ITALIA APPLICHI MISURA CON EFFICACIA

È un passo in avanti per migliorare la competitività nella filiera agroalimentare e giungere a una maggiore equità nella distribuzione del reddito, che interessi le piccole come le grandi imprese». Così Giorgio Mercuri, presidente Alleanza Cooperative Agroalimentari commenta la direttiva Ue contro le pratiche commerciali scorrette nella filiera alimentare.

«Se guardiamo alla ripartizione del valore dei prodotti agricoli i produttori ricevono in media il 21%; i trasformatori il 28% e i distributori il 51%. Questa situazione – aggiunge Mercuri – non può protrarsi all’infinito. Le cooperative da anni praticano politiche di aggregazione e crescita dimensionale per ridurre la frammentazione, garantire il giusto reddito ai propri soci agricoltori e migliorare la competitività del settore. La Direttiva – continua la nota – prevede, tra le altre cose che ogni Stato membro istituisca un'Autorità nazionale per far rispettare le linee dettate da Bruxelles. L’auspicio – conclude Mercuri – è che il nuovo ente agevoli realmente l’applicazione della nuova direttiva con efficacia».

 

 

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi