GESTIONE FORESTALE SOSTENIBILE: IL 18 GIUGNO L’INIZIATIVA DEL COLLEGIO AGROTECNICI ALL’ACCADEMIA DEI GEORGOFILI

Mancano appena sette giorni all’atteso appuntamento per il Convegno
organizzato a Firenze dal Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli
Agrotecnici laureati, con la collaborazione dell’Accademia dei Georgofili
sulla “Gestione forestale sostenibile” delle foreste italiane.
Lo spunto per l’iniziativa viene dalla recente pubblicazione del Testo Unico
in materia di foreste e di filiere forestali (D.Lgs. n. 34 del 3 aprile 2018) che
ha peraltro animato un vivace dibattito fra i fautori del provvedimento e chi
lo ritiene sostanzialmente inutile, forse anche dannoso.
A distanza di alcuni mesi dall’entrata in vigore delle nuove norme
l’Accademia dei Georgofili ed il Collegio Nazionale degli Agrotecnici e
degli Agrotecnici laureati hanno deciso di promuovere un incontro con i più
autorevoli accademici e rappresentanti del settore forestale per fare il punto
della situazione e valutare, nel modo più oggettivo possibile, le opportunità
e le eventuali criticità della nuova normativa forestale, anche in vista
dell’emanazione dei prossimi Decreti attuativi.
Il confronto è di particolare interesse anche per i liberi professionisti
chiamati ad operare nel settore forestale e, fra gli altri, per gli stessi
professionisti iscritti nell’Albo degli Agrotecnici, le cui competenze in
materia sono state confermate dalla legge 11 agosto 2014 n. 116.
Dal canto suo l’Accademia dei Georgofili vanta una significativa presenza
in iniziative del settore (tra le quali, in particolare, l’evento tenuto a Roma
il 25 ottobre 2017 su “Gestire il bosco: una responsabilità sociale”), tutte
volte a ridare valore al bosco ed alle attività connesse e stimolare azioni
politiche che garantiscano e promuovano la tutela, la gestione e la
valorizzazione del patrimonio forestale nazionale e delle sue filiere
produttive.
E’ comunque un fatto che l’Italia sia uno dei grandi importatori di legname,
anche da Paesi extra UE, all’interno delle quali vi sono inevitabilmente
partite di legname illegale, opportunamente mascherato; tutto questo mentre
il nostro Paese presenta un significativo patrimonio forestale, in crescita, che
non viene sfruttato, se non in minima parte.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi