INFLAZIONE, COPAGRI: SALDO NEGATIVO

L'aumento del 2,5% su base annua dei prezzi dei prodotti alimentari non incide positivamente sui ricavi delle aziende agricole, che anzi continuano a pagare lo scotto imposto dalla crisi alle famiglie italiane anche per quel che concerne la spesa alimentare e, quindi, la flessione degli ordinativi, ma ancor di più l'aumento dei prezzi dei mezzi di produzione, attestatosi al 3,6% a novembre 2012 rispetto all'anno precedente. Aumento questo che si somma alla difficilissima sostenibilità degli oneri fiscali, contributivi e burocratici. Lo sottolinea la Confederazione Produttori Agricoli in relazione ai dati sui prezzi al consumo diffusi oggi dall'ISTAT ed alle ultime rilevazioni ISMEA  sui costi produttivi. Mentre dunque nulla si riflette all'origine degli aumenti registrati al consumo e anzi si continua a fare i conti con una scarsa remuneratività dei prezzi agricoli occorre fronteggiare il trend dei costi che dietro al +3,6% cela punte particolarmente preoccupanti specie per gli allevamenti: +6,8% per l'approvvigionamento degli animali e addirittura il +12,5% per l'acquisto dei mangimi. Persistono poi gli aumenti anche sul fronte energetico: +3,9% è il dato generale, +4,5% quello relativo ai carburanti e +4% per l'energia elettrica. In sostanza l'agricoltura continua a subire un saldo negativo tra costi e ricavi, che sta pian piano erodendo il tessuto delle imprese italiane e che va dunque invertito prima che la situazione divenga totalmente insostenibile. COPAGRI invita le forze politiche che si apprestano alla tornata elettorale a considerare questo quadro gravissimo per l'economia del Paese ed a prevedere concreti interventi di rilancio sia da parte di chi avrà l'onere e l'onore di governare il Paese sia da chi potrà contribuire in Parlamento.

com/neo

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi