INTERROGAZIONE, FOTI FDI CAMERA, SU CONTRASTO PROLIFERAZIONE CINGHIALI

Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-01163

presentato da

FOTI Tommaso

testo di

Mercoledì 9 gennaio 2019, seduta n. 107

FOTI. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, al Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo. — Per sapere – premesso che:

un gravissimo incidente stradale - un morto, decine di feriti - si è verificato alle ore 4 del 3 gennaio 2019 sulla autostrada A1 in carreggiata sud, tra Lodi e Casalpusterlengo, a causa dell'attraversamento della stessa da parte di un branco di cinghiali (almeno 3);

secondo i primi rilievi effettuati, i cinghiali avrebbero raggiunto la carreggiata dopo avere scavato un cunicolo sotto alla rete di recinzione che isola la sede stradale dalla campagna circostante, tant'è che la rete stessa non risulterebbe danneggiata;

a distanza di poche ore, episodio simile, fortunatamente senza conseguenze così gravi, ancora lungo l'Autostrada del Sole si è verificato alle ore 20 del 3 gennaio 2019, nel tratto compreso tra Fiorenzuola d'Arda e Fidenza, ove – sempre per via dell'attraversamento di uno o più cinghiali della carreggiata – due auto sono entrate in collisione: in questo caso non si sono registrati feriti, mentre la sola circolazione ha subito gravi rallentamenti, con la formazione di lunghe code;

in entrambi gli incidenti sopra rappresentati, alcuni degli animali coinvolti sarebbero stati travolti e uccisi;

l'esponenziale aumento dei danni, delle aggressioni e degli incidenti – che, come visto, causano purtroppo anche vittime – è frutto dell'incontrollata proliferazione degli animali selvatici. In particolare, il numero dei cinghiali presenti in Italia ha superato da tempo il milione, con una diffusione che ormai si estende dalle campagne alle città: la presenza degli stessi nei centri abitati e sulle strade rappresenta ormai ben più di un rischio concreto per la sicurezza dei cittadini;

appare improcrastinabile un intervento al riguardo, essendo raddoppiato – come anche denunciato da Coldiretti – negli ultimi dieci anni il numero dei cinghiali presenti in Italia. La sicurezza nelle aree rurali e urbane è, dunque, fortemente messo a rischio dalla proliferazione di detti animali selvatici che distruggono i raccolti agricoli, sterminano gli animali allevati, causano incidenti stradali, provocano danni stimati in quasi 100 milioni di euro all'anno –:

se il Governo – alla luce dei fatti esposti, peraltro ultimi di una serie di analoghi ed altrettanto gravi – intenda promuovere un incontro con le regioni al fine di verificare quali urgenti iniziative, anche di carattere normativo e per gli ambiti di rispettiva competenza, si possano assumere per contrastare prevenire una situazione di grave pericolo quale quella evidenziata in premessa, situazione che potrebbe trovare una soluzione definitiva avviando – come servirebbe – un piano di abbattimento straordinario degli animali selvatici senza intralci amministrativi di sorta.

(5-01163)

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi