INTERROGAZIONE, GALLINELLA M5S CAMERA, SU REDAZIONE IN LINGUA ITALIANA DOCUMENTI FAO

Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-01647

presentato da

GALLINELLA Filippo

testo di

Lunedì 11 marzo 2019, seduta n. 139

GALLINELLA. — Al Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale, al Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo. — Per sapere – premesso che:

come noto, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'agricoltura e l'alimentazione, Fao, ha da sempre il suo quartier generale a Roma;

essa svolge un ruolo prezioso nel contribuire alla elaborazione di politiche e indirizzi volti alla eliminazione della fame, dell'insicurezza alimentare, della malnutrizione e della povertà, oltre che per sostenere e promuovere la gestione e l'utilizzazione sostenibile delle risorse naturali e genetiche a beneficio delle generazioni future;

le pubblicazioni dei dossier realizzati dall'organizzazione riguardano quindi tematiche di estremo interesse che dovrebbero trovare la più ampia diffusione e divulgazione, sia al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica, anche italiana, sia per la conoscenza tra gli addetti ai lavori, quali potrebbero essere le istituzioni e gli operatori del settore primario;

la sede di un ente delle Nazioni Unite presso uno Stato membro assume un valore particolare per quel Paese che spesso rappresenta un partner privilegiato, sia da un punto di vista logistico, sia per il sentimento di vicinanza che si sviluppa tra la popolazione locale in favore dell'organizzazione, in quanto tale, e dell'ente nello specifico;

le lingue ufficiali di lavoro delle Nazioni Unite sono sei, ovvero inglese, francese, spagnolo, russo, cinese e arabo;

le attuali lingue adottate sono state approvate dal Consiglio e dalla Conferenza in differenti occasioni;

la lingua russa è stata introdotta con decisione del Consiglio della Fao solo nel novembre del 2007 durante la sua 130esima sessione;

la lingua araba fu introdotta quale lingua ufficiale nel novembre del 1971 con risoluzione della Conferenza 16/71 come lingua di lavoro «per scopi limitati» e, solo successivamente, adottata come lingua ufficiale;

sarebbe opportuno a questo punto, a parere dell'interrogante, che pubblicazioni e studi fossero disponibili anche nella lingua che ospita il quartier generale dell'ente –:

quali iniziative il Governo intenda adottare affinché la lingua italiana sia introdotta quale lingua ufficiale della organizzazione internazionale ospitata nel nostro Paese affinché le pubblicazioni, gli studi, le ricerche, i dossier vari, nonché il sito dell'organizzazione delle Nazioni Unite per l'agricoltura e l'alimentazione con sede a Roma possano essere redatti anche in lingua italiana.

(5-01647)

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES



Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi