LATTE, COMAGRI SENATO AVVIA INDAGINE CONOSCITIVA. VALLARDI E BERGESIO: SETTORE DA VALORIZZARE

Su nostra iniziativa, sarà avviata in Commissione Agricoltura un'indagine conoscitiva relativa al settore lattiero caseario, per approfondire le tematiche che riguardano 30 mila aziende agricole in Italia che allevano vacche da latte, con oltre 1,8 milioni di capi. Il nostro Paese, nel quale viene prodotto l'88% del fabbisogno nazionale, è al quinto posto dei Paesi produttori, dopo Germania, Francia, Gran Bretagna e Olanda, è un settore rilevante dell'economia e dell'agricoltura nazionale, che va tutelato e valorizzato, conoscendo le problematiche a esso legate per poter fornire risposte concrete ai produttori. Il nostro impegno è massimo, per promuovere politiche che possano contribuire a rendere i ricavi competitivi sui costi di produzione, oggi di circa 0,38 euro al kg per gli allevamenti delle imprese di piccole e medie dimensioni, in costante aumento a causa di numerosi vincoli. Il made in Italy va protetto, l'etichettatura obbligatoria è stato un primo, decisivo, passo e altri ancora ne seguiranno grazie alla maggioranza e al Governo".

Lo dichiarano i senatori della Lega Gian Paolo Vallardi, presidente Commissione Agricoltura del Senato, e Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura del Senato.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi