MADE IN ITALY, OLIVERIO, PD: DATI ISTAT CONFERMANO CHE STRADA INTRAPRESA E’ QUELLA GIUSTA

"I prodotti agroalimentari di qualità -DOP, IGP, STG - sono in netta crescita per produzione e nel gradimento dei consumatori. Su questa strada noi dobbiamo andare avanti".

Lo ha affermato l'on Nicodemo Oliverio, capogruppo pd in Commissione Agricoltura della Camera, nel suo intervento al Forum  calabrese di Coldiretti, in corso oggi ad Amantea (Cs).

"Secondo l'Istat-ha affermato Oliverio-  "rispetto al 2015 il numero di produttori delle DOP, IGP e STG è aumentato del 4,4%, grazie al consistente aumento rilevato nel mezzogiorno nel 2016  (+12%) e nel centro (+2,5%). È cresciuto anche il numero dei trasformatori (+4,6%), soprattutto nel Mezzogiorno (+16,2%) e in misura piu' lieve nel nord (+0,3%). Gli allevamenti, 40.557 strutture, crescono del 3,2% e la superficie investita, 197.525 ettari, del 16%; gli incrementi maggiori si registrano nel Mezzogiorno, con un +8,8% di allevamenti  e +32,7% di superficie

Secondo l'on. Oliverio "l'Italia si conferma il primo Paese per numero di riconoscimenti DOP, IGP e STG conferiti dall'Unione europea. Mentre i settori con il maggior numero di riconoscimenti sono: ortofrutticoli e cereali (110 prodotti), formaggi (52), oli extravergine di oliva (45) e preparazioni di carni (41)".

Quello che è emerso dai dati ISTAT è che "oltre tre quarti dei produttori (76,3%) sono attivi in aree montane e collinari, il restante 23,7% in pianura".

Secondo l'on Oliverio, i dati ISTAT confortano perché dimostrano che la strada intrapresa negli ultimi anni è quella giusta: ci si è mossi perché l'eccellenza del Made in Italypotesse essere valorizzata al meglio, introducendo l'etichettatura  di origine per alcuni prodotti significativi quali il latte, il riso e la pasta, rilanciando il settore zootecnico con l'introduzione nell'ultima legge di bilancio di un Fondo per la produzione zootecnica estensiva nelle aree montane, dotato di 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019 e 2020. E' necessario ora fare una battaglia per sostenere il reddito degli agricoltori, conducendo una guerra contro la vendita sotto costo ad opera della GDO, un male  quest'ultimo per tutto il comparto agroalimentare italiano".

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi