XYLELLA, GIANSANTI (CONFAGRICOLTURA) SU DECISIONE UE: PROVVEDIMENTI STRAORDINARI PER SUPPORTARE AGRICOLTORI

“Un altro durissimo colpo per l’olivicoltura pugliese. E’ arrivato il momento di procedere all’individuazione delle responsabilità per la gravissima situazione che si è determinata. A questo punto, c’è la necessità di assumere provvedimenti straordinari a sostegno degli agricoltori e degli operatori del settore”. 

E’ il commento del presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, in relazione alla decisione assunta oggi, a Bruxelles, dal Comitato per la salute delle piante con la quale è stata estesa verso il Nord della Puglia la vigente area di quarantena.

 

“Sono arrivati al pettine – ha concluso il presidente di Confagricoltura - tutti i nodi provocati da inadempienze e superficialità che risalgono addirittura alla fine del 2015, quando la Commissione inviò all’Italia la prima lettera di costituzione in mora per il mancato adempimento degli obblighi in materia di lotta alla Xylella”.

 

Confagricoltura ricorda che da allora sono trascorsi più di due anni, e lo scorso 17 maggio è arrivato il formale deferimento alla Corte di Giustizia, per non aver impedito in modo adeguato la diffusione dell’organismo nocivo.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi