XYLELLA, UILA: MARTINA SI RICORDI DEI LAVORATORI DIPENDENTI

“Vorrei ricordare al ministro Martina che in Puglia, e soprattutto a Lecce dove oggi verrà insieme al Commissario europeo alla Salute, oltre alle aziende agricole colpite dal batterio della Xylella fastidiosa, esistono anche i lavoratori dipendenti delle imprese danneggiate, anch’essi duramente messi alla prova dall’emergenza e con redditi e prestazioni previdenziali fortemente a rischio”.

 

E’ il messaggio che la segretaria nazionale Uila-Uil Enrica Mammucari lancia al ministro delle politiche agricole riguardo all’incontro previsto per oggi, presso la Prefettura di Lecce, con il Commissario ue alla Salute Vytenis Andriukaitis, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il Commissario straordinario Giuseppe Silletti, e sindaci, organizzazioni agricole e ambientaliste, vivaisti e comitati spontanei del territorio.

 

“Le azioni di contrasto alla diffusione del batterio sono senza dubbio fondamentali per tutelare l’intero settore olivicolo. Tuttavia considerando che gli effetti, anche sul versante occupazionale, ricadranno in un arco di tempo pluriennale, ci sfugge il motivo per cui continuano a non essere presi in considerazione i lavoratori agricoli e non si intraprendano misure a loro tutela.”

 

“In questo senso” prosegue la segretaria, “ricordo al ministro che siamo ancora in attesa di ricevere una risposta circa la richiesta inviata unitariamente dai sindacati Fai, Flai e Uila di costituire un tavolo interministeriale tra Mipaaf e Ministero del lavoro per coordinare la problematica. In più occasioni abbiamo espresso al ministro e alla sua segreteria le problematiche dei braccianti (in provincia di Lecce circa 8000 addetti perderanno 650.000 giornate di lavoro con conseguenti effetti sul reddito e sulle prestazioni previdenziali) e, da ultimo, venerdì la richiesta urgente del tavolo è stata inviata anche al sottosegretario al lavoro Teresa Bellanova. “Ci aspettiamo dalle istituzioni una risposta pronta ed efficace, conclude Mammucari, affinché anche i lavoratori colpiti dall’emergenza possano beneficiare della stessa attenzione da parte del Governo e delle stesse tutele riservate alle imprese”.

-RIPRODUZIONE RISERVATA-

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

MORE ARTICLES

Questo sito utilizza cookies di Sessione, Tecnici e di Profilazione. Cliccando su "OK", questi cookies si attiveranno. Per maggiori informazioni o per eventuali limitazione dei cookie, clicca sul link e visita la nostra apposita sezione.
This website uses Session, Permanent and Third-Party cookies. by clicking on "Ok", these cookies will be enabled. For further informations or for cookie limitation, please click on the link and visit our dedicated section.
Cookie & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi